Martedì, 27 Luglio 2021

Isolato dal maltempo, i vigili del fuoco gli consegnano farmaco salvavita

Il Sarno è tornato a far paura. Il fiume campano è straripato a causa del maltempo degli ultimi giorni di novembre 2017. Una situazione drammatica, non solo perché le sue acque sono notoriamente - e tristemente - tra le più inquinate d'Europa ma anche perché gli allagamenti costringono all'isolamento la popolazione e mettono in difficoltà gli stessi soccorritori che non riescono a raggiungere tutti con la dovuta tempestività.

Un allarme però non poteva rimanere inascoltato. Un cittadino di Castellammare di Stabia e sua moglie, entrambi gravemente malati di cancro, avevano urgente bisogno dell'Enantone, un farmaco per loro salvavita ma nessuno sembrava poterli aiutare. Hanno deciso quindi di chiedere aiuto su internet alla "Sos Stabia" un'associazione di volontariato locale e la prontezza di un operatore - che ha capito subito la gravità della questione - ha permesso di lanciare l'allarme.

Immediatamente sono stati attivati i soccorsi e in poco tempo, grazie all'utilizzo di un mezzo anfibio, i Vigili del fuoco hanno consegnato all'uomo i medicinali di cui aveva bisogno.

La vicenda si è conclusa bene ma ha acceso un nuovo campanello d'allarme sulla difficile emergenza idrogeologica in Campania, aggravata anche dal fatto che proprio nell'area del Sarno si registra un tasso elevato di morte, malattie respiratorie e tumori anche se statisticamente considerato in linea con la media nazionale e non direttamente collegato, almeno dagli esperti, all'elevato tasso d'inquinamento del fiume.

Si parla di

Video popolari

Isolato dal maltempo, i vigili del fuoco gli consegnano farmaco salvavita

Today è in caricamento