Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arianna Bridi batte tutti alla Capri-Napoli, anche gli uomini

Vince la celebre gara di nuoto di fondo con tanto di record

 

Napoli, 7 set. (askanews) - Entra nella storia la prestigiosa gara di nuoto Capri-Napoli, trofeo Farmacosmo, valida per l'assegnazione del titolo mondiale di fondo, giunta quest anno alla 55esima edizione.

Per la prima volta infatti è una donna a tagliare per prima il traguardo nelle acque antistanti il Circolo Canottieri, battendo anche gli uomini e fissando il nuovo record di sempre della manifestazione: 6.04.26. Arianna Bridi, 24 anni, nuotatrice dell Esercito, originaria di Trento, ha percorso i 36 km che dividono l'isola di Capri da Napoli in poco più di sei ore, quindi.

Ha superato allo sprint, tra gli applausi del numeroso pubblico che affollava il Lungomare di Napoli e gli scogli del Molosiglio, la campionessa brasiliana Ana Marcela Cunha. "Sapevo che stavo gareggiando con la migliore atleta di fondo degli ultimi anni. Non mi sono mai illusa, ma avevo le energie, ho mantenuto la calma. Sapevo di avere lo sprint".

Primo degli uomini invece l olandese Marcel Schouten, che ha chiuso in 6.05.07, davanti agli italiani Matteo Furlan e Alessio Occhipinti, staccati rispettivamente di 9 e 11 decimi.

Festa grande anche per la staffetta composta da atleti della nazionale italiana assoluta e della nazionale paralimpica.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento