Venerdì, 18 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Colombia, gli indigeni invadono Bogotà per parlare col presidente

Le tribù chiedono colloquio per denunciare l'ondata di violenze

Bogotà, 19 ott. (askanews) - Una vera e propria invasione di Bogotà. Le strade della capitale colombiana domenica sono state occupate da migliaia e migliaia di persone appartenenti alle comunità indigene che chiedono un incontro con il presidente Ivan Duque. Le comunità denunciano le violenze nei loro territori e il mancato rispetto degli accordi siglati nel 2016 con i guerriglieri delle Farc. Secondo i leader della protesta dall'ascesa al potere di Duque nel 2018 quasi 200 indigeni sono stati uccisi. Nonostante l'accordo per il disarmo delle Farc, le aree indigene sono territorio di narcotrafficanti e soggette alle violenze dell'Eln, i guerriglieri dell'Armata di liberazione nazionale che ancora combattono la loro guerra contro lo Stato.

Si parla di

Video popolari

Colombia, gli indigeni invadono Bogotà per parlare col presidente

Today è in caricamento