Giovedì, 28 Ottobre 2021

Colpo alla famiglia mafiosa dell'Arenella, 8 arresti a Palermo

In manette fratelli Scotto coinvolti in indagini via D'Amelio

Palermo, 18 feb. (askanews) - Un nuovo duro colpo è stato inferto a Cosa nostra dalla DIA di Palermo che ha arrestato 8 persone nell'ambito dell'operazione White Shark che ha visto coinvolta la famiglia mafiosa dell'Arenella. Per sette di loro si sono aperte le porte del carcere; per uno sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Le indagini si sono in buona parte concentrate su Gaetano Scotto e suo fratello Francesco Paolo. In particolare, il primo di recente è stato destinatario di un "avviso di conclusione indagini" in un'inchiesta per l'identificazione dei mandanti e degli esecutori materiali del duplice omicidio dell'agente Nino Agostino e della moglie Ida Castelluccio avvenuto a Villagrazia di Carini il 5 agosto 1989.

Gaetano Scotto, subito dopo l'uscita dal carcere, aveva ripreso la guida della famiglia mafiosa dell'Arenella, una delle più rappresentative del mandamento di Palermo-Resuttana, capeggiato dai fratelli Madonia.

Nonostante il ricorso ad un atteggiamento prudente, Scotto era divenuto il referente per la risoluzione di ogni tipo di problema prospettatogli dalla popolazione del quartiere;

Sono stati poi documentati rapporti con soggetti italo-americani, rappresentanti delle più potenti famiglie di Cosa nostra d'Oltreoceano, già oggetto di indagini da parte di F.B.I. e D.E.A. La DIA ha proceduto infine al sequestro preventivo del White club, un pub alla moda all'interno del rimessaggio "Marina Arenella" di Palermo.

Si parla di

Video popolari

Colpo alla famiglia mafiosa dell'Arenella, 8 arresti a Palermo

Today è in caricamento