Martedì, 20 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da viaggi under 30 alla media company: il turismo secondo Utravel

Incontro con la start up giovane nata nel Gruppo Alpitour

Torino, 7 apr. (askanews) - Una start up nata all'interno del Gruppo Alpitour che oggi è diventata punto di riferimento per una community di oltre 60mila persone all'insegna di un nuovo modo di viaggiare per i giovani, ma che è anche un luogo di sviluppo di nuove strategie di comunicazione per i brand del turismo. Utravel è una realtà di giovani dedicata ai viaggiatori under 30 che punta su valori e condivisione. Siamo andati a conoscerli da vicino, partendo dalle origini della loro avventura.

"Quando è nato Utravel - ha detto ad askanews Gianluca Di Donato, Ceo e co-fondatore della start up - abbiamo adottato la logica del blind booking, destinazione a sorpresa nel mondo, un po' ricorda la formula roulette, che però normalmente si applica a una stessa destinazione. Invece con Utravel il giovane under 30 può trovarsi il giorno della partenza su un aereo che lo porta a Cuba oppure in Messico o in qualunque altra isola dei Caraibi, questa è un po' la forza e l'unicità del progetto, ed è così che è nato".

In sostanza, in un'epoca nella quale sempre più è diffusa l'idea di servizi on demand, Utravel ha voluto trasferire lo stesso paradigma al mondo dei viaggi, sfruttando le opportunità offerte dal mondo Alpitour per proporre soluzioni di valore a prezzi molto agevolati, con destinazioni in tutto il mondo, dai Caraibi, come nel caso illustrato dal Ceo, all'Oceano Indiano, dall'Africa alle Americhe. "Ci siamo accorti - ha aggiunto Di Donato - che per i giovani la qualità e la sicurezza sono valori importanti quando si pala di viaggi, soprattutto a lungo raggio, quando ci sono distanze importanti in Paesi nei quali magari non parlano neanche l'inglese".

Nel primo anno Utravel ha fatto viaggiare 3000 giovani e da lì in avanti il progetto ha continuato a crescere con numeri significativi. Poi è arrivata la pandemia, che per il comparto del turismo ha rappresentato un enorme freno, ma qui è stata vissuta anche come un'occasione di cambiamento, con la nascita di Umedia. "La media company - ci ha detto Martina Antoniotti, head of Marketing and Communications di Utravel - nasce dalla situazione della pandemia e Utravel si è resa conto di avere al proprio interno un team di ragazzi giovani, preparatissimi, che potevano essere anche di supporto ad altre realtà e ad altri brand con il focus travel. E ci siamo resi conto che c'era una grande richiesta in questo senso, anche di corsi di formazione per altri tour operator. Quindi per noi è stato molto utile continuare a portare aventi questo progetto".

Viaggi per i giovani, quindi, come punto di partenza, ma poi anche opportunità di condivisione e crescita professionale per gli "utraveler". "Utravel - ha aggiunto Martina Antoniotti - si basa moltissimo sulle community, in particolare su tante micro community, ci siamo resi conto che i ragazzi sono un universo molto vario di interessi e di passioni, ma tutti accomunati dalla passione e dalla voglia di scoprire il mondo seguendo la nostra filosofia. Mi piace ricordare la community dei content creator, che abbiamo creato per dare la possibilità a creatori di contenuti, fotografi e videomaker di mettersi alla prova a livello professionale".

Il tutto nello spirito di conoscere il mondo e, soprattutto, di viverlo con un'idea di comunità partecipativa e consapevole. "Sarà un progetto - ha concluso Gianluca Di Donato guardando al futuro della stat up - che cerca di esprimere anche e sempre di più quanto è importante diventare cittadini del mondo e stare attenti al mondo, anche da un punto di vista ambientale".

Anche questa è una caratteristica decisiva di un nuovo modo di pensare e vivere il turismo.

Si parla di

Video popolari

Da viaggi under 30 alla media company: il turismo secondo Utravel

Today è in caricamento