rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022

Egitto: altri 45 giorni di carcere per Patrick Zaki

Il ricercatore in prigione da febbraio. Amnesty: crudele

Roma, 7 dic. (askanews) - Patrick Zaki resta in carcere in Egitto. La scarcerazione dei tre dirigenti dell'ong egiziana con cui collabora il ricercatore iscritto all'Università di Bologna, aveva fatto sperare in un suo rilascio, ma oggi la terza sezione antiterrorismo del tribunale del Cairo ha prorogato per altri 45 giorni la detenzione preventiva.

Zaki, 27 anni, è in carcere in Egitto dal 7 febbraio scorso, quando venne arrestato all'aeroporto del Cairo, al suo rientro dall'Italia. Le accuse che gli sono state contestate sono diffusione di notizie false, incitamento alla protesta e istigazione alla violenza e ai crimini terroristici.

Più volte Amnesty international ha espresso preoccupazione per le sue condizioni di salute, perché lo studente è asmatico, quindi più a rischio di contagio per il coronavirus.

"Una decisione ingiusta e crudele. Non ci arrendiamo: continuiamo e continueremo a chiedere #FreePatrickZaki", si legge sull'account Twitter di Amnesty.

Si parla di

Video popolari

Egitto: altri 45 giorni di carcere per Patrick Zaki

Today è in caricamento