rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024

Eu Eco-Tandem: innovatori a sostegno del turismo sostenibile

Bit 2023: premiate le partnership sviluppate dal progetto europeo

Milano, 14 feb. (askanews) - Il 64 per cento dei turisti sceglie destinazioni, e modalità di viaggio seguendo criteri, valutazioni e valori basati sulla sostenibilità; un comportamento che impone all'intera filiera turistica la necessità di sviluppare competenze e soluzioni in grado di aderire e dare risposta concreta a questo cambiamento profondo nelle domande dei viaggiatori. Se ne è discusso a Bit 2023 nell'ambito della cerimonia di premiazione del progetto europeo Eu Eco-Tandem Programme alla quale hanno partecipato, tra gli altri, rappresentanti dell'Enit, Ambassador della Sostenibilità di diversi Paesi, e le imprese che hanno aderito al progetto.

"Lato offerta, vale a dire lato imprese e lato destinazioni, le aziende devono cominciare ad ascoltare la nuova domanda; devono essere sostenibili sia dal punto di vista dell'attenzione verso l'ambiente sia anche a livello sociale - dice Maria Elena Rossi, direttore marketing e promozione di Enit che ha partecipato all'incontro - Quindi la sostenibilità deve coinvolgere le comunità locali, ed è questo un tema importantissimo che sta emergendo anche da tutta la progettazione la programmazione europea. Quindi la sostenibilità economica sociale e ambientale devono stare insieme. E Enit si sta impegnando per accompagnare le aziende, i territori e le destinazioni verso questa nuova dimensione".

Co-finanziato dall'Unione Europea, programma Cosme, e coordinato dall'italiana X23, il progetto Eu Eco-Tandem Programme è stato avviato nel 2020 con l'obiettivo di promuovere lo sviluppo eco-sostenibile nel settore turistico, attraverso l'innovazione, la cooperazione transnazionale e il trasferimento di competenze.

In pratica sono stati creati una serie di "Eco-Tandem", oltre 40 dei quali premiati nel corso della cerimonia in Bit. Gli Eco-Tandem sono dei mini partenariati formati da una impresa turistica e da innovatori, provenienti da Italia, Germania, Slovacchia, che hanno lavorato per fornire soluzioni e idee sostenibili dal punto di vista dell'offerta turistica.

"Innovazione e tradizione ancora una volta insieme - spiega Marika Mazzi Boém, Innovation strategy director della società italiana capofila del consorazi Eu Eco-Tandem, la X23 - Gli innovatori, che sono una parte fondamentale di questo tandem, sono proprio gli interpreti di questo cambiamento: hanno lavorato a dei piani di azione per risolvere delle sfide che riguardano ovviamente la sostenibilità. Attraverso il finanziamento alle piccole medie imprese, e anche al supporto tecnico, queste imprese sono riuscite a stilare un piano d'azione che porterà innovatori ad aiutare le imprese più tradizionali a traghettare verso la trasformazione verde".

E tra le altre sfide che la trasformazione verde impone alle aziende anche lo sviluppo di nuove competenze e l'adozione di nuovi modelli organizzativi. "Il tema delle nuove professionalità è centrale; così come quello della transizione digitale - aggiunge il direttore marketing e promozione di Enit - E' grazie la transizione digitale che le aziende devono compiere possono colmare quel gap che c'è attualmente tra i comportamenti e le abitudini digitali dei turisti e la digitalizzazione che ancora non è completa da parte delle imprese. Quindi mettere insieme le imprese del turismo che vogliono trasformarsi in imprese sostenibili con l'innovazione è esattamente l'obiettivo del progetto Eu Eco-Tandem".

Il progetto termina a luglio, ma è già prevista una seconda edizione, mentre questa prima esperienza continuerà a dare frutti attraverso l'impegno degli Ambassador e le attività del nascente Eu Eco-Tandem Network. "Non sui conclude qui - conferma Marika Mazzi Boém - Avremo anche il network che è nato con questa meravigliosa adesione degli Ambassador, una adesione spontanea, che hai visto l'Italia primeggiare" .

"La sostenibilità è l'unica strada che dobbiamo seguire - conclude la presidente dell'Ente Nazionale del Turismo Ellenico, Angela Gerekou, Ambasador della Sostenibità che ha partecipato alla premiazione - E' una nuova mentalità da portare anche nel il turismo. Dobbiamo veramente mettere nel centro delle nostre politiche l'uomo e l'ambiente. Senza questo impegno non possiamo andare più avanti".

Il consorzio Eu Eco-Tandem vede l'adesione di realtà quali X23, in qualità di coordinatore, Enit-Agenzia Nazionale del Turismo, Social Fare, Camera di Commercio Italiana in Germania, School of Management di Lipsia, Università di Graz in Austria, la greca Green Evolution e la Slovak Business Agency.

Si parla di

Video popolari

Eu Eco-Tandem: innovatori a sostegno del turismo sostenibile

Today è in caricamento