Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo comandante carabinieri a Piacenza: riguadagnare fiducia

"Magistratura sta effettuando accertamenti, attività complesse"

 

Piacenza, 28 lug. (askanews) - Riguadagnare la fiducia. È il primo obiettivo che si è dato il colonnello Paolo Abrate, nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Piacenza, nominato dopo l'azzeramento dei vertici in seguito all'inchiesta che ha investito la caserma Levante e che ha portato all'arresto il 22 luglio di sei militari dell'Arma con accuse gravissime.

"La fiducia si guadagna giorno per giorno, si possono fare dichiarazioni di intenti ma poi è coi fatti che si ottengono le cose, il mio impegno è quello di dedicare ogni mia forza e energia alla tutela della cittadinanza di Piacenza".

Riguardo alle indagini e al ritorno all'operatività della caserma sequestrata, sostituita per ora con postazioni mobili, Abrate ha risposto così.

"La magistratura sta effettuando accertamenti, sopralluoghi e repertamenti. Confidiamo che nel più breve tempo possibile". Si tratta di "attività lunghe, complesse, che devono essere fatte bene e quindi i tempi necessari - ha aggiunto Abrate -. La cosa importante è che con le due stazioni mobili garantiamo la possibilità ai cittadini di essere ricevuti. Una stazione c'è, è operativa ed è lì davanti".

Oltre al nuovo comandante Abrate, sono stati presentati anche i capi del reparto operativo Alfredo Beveroni e del nucleo investigativo Lorenzo Provenzano.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento