Mercoledì, 14 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lagarde: crollo Pil eurozona sarà il doppio che in crisi 2009

A causa dell'emergenza Covid-19 subirà caduta tra l'8% e il 12%

Francoforte, 27 mag. (askanews) - Posto che è ormai escluso lo scenario di un "impatto mite" sull'economia della crisi Covid-19, è probabile che il Pil dell'area euro subisca un calo tra l'8% e il 12%. Lo ha affermato la presidente della Banca Centrale Europea, Christine Lagarde durante un dialogo in diretta web con i giovani.

"Il Pil calerà di più che con la grande crisi finanziaria (del 2007-209-ndr), quando aveva segnato un meno 4,2% circa: qui parliamo probabilmente del doppio - ha detto Lagarde - dipenderà da quanto rapidamente" verranno rimosse le misure di lockdown e da quali attività saranno più danneggiate.

Nonostante la contrazione del Pil, secondo Lagarde non ci sarà una crisi dell'eurozona: "L'aumento del debito pubblico in risposta alla crisi riguarda tutti i Paesi, - ha spiegato - non solo l'area euro".

Per rispondere alla crisi pandemica, "l'uso del debito non è solo raccomandato: è la cosa da fare"

"Non sono particolarmente preoccupata" dall'aumento dei debiti pubblici, "è una cosa che dobbiamo continuare a seguire ma a questo stadio non mi preoccupa", ha detto.

"Quello che conta è come verrà speso" questo extra debito, ha proseguito Lagarde. "Se verrà speso per trasformare le nostre economie, per renderle più produttive, più digitali. E se la nostra economia è trasformata in un modo da resistere al cambiamento climatico e per assicurare che rendiamo la crescita sostenibile, allora sarà un uso particolarmente positivo".

Si parla di

Video popolari

Lagarde: crollo Pil eurozona sarà il doppio che in crisi 2009

Today è in caricamento