Mercoledì, 14 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sala: per Fase 2 basarsi su situazione ospedali no numeri Regione

Scienza dice che numero contagiati su popolazione è tra 15 e 20%

Milano, 24 apr. (askanews) - "Io non voglio drammatizzare nè dare false tranquillità. Dico che se le nostre riflessioni sull'aprire e chiudere si basano sul numero di contagi che si vedono alla sera, peggio mi sento. Bisogna basarsi sulla situazione che vedono i nostri ospedali, i medici di base e sulle criticità rispetto alla cura". A dirlo nel suo consueto messaggio sui social il sindaco di Milano che, per il secondo giorno consecutivo, è tornato sui numeri dei contagi in città. "Non voglio intestardirmi sui numeri o andare avanti con battaglie di principio - ha premesso - ma dovete permettermi di tornare sul tema del numero dei contagi e successivamente dei potenziali immuni. Il dato a ieri dei contagiati dall'inizio è pari a 7.221 che, diviso un milione e 400mila abitanti, fa lo 0,5%. La scienza ci dice, invece, che quel numero è intorno al 15-20%".

Sala, poi, richiamando i commenti del Carroccio alla sua richiesta di chiarimenti sui contagi, ha aggiunto: "Qualche rappresentante della Lega ha cercato di ridicolizzarmi dicendo che invento i numeri. No, non invento numeri parlo con medici e scienziati, leggo, studio, parlo con altri sindaci nel mondo. Per esempio vedo che a New York city sono stati fatti test a campione nei supermarket e qualche giorno fa erano al 21% degli immuni.

Questa è la realtà. Per cui il re è nudo".

Si parla di

Video popolari

Sala: per Fase 2 basarsi su situazione ospedali no numeri Regione

Today è in caricamento