Giovedì, 4 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Turchia, scatta da oggi la legge che censura i social network

Preoccupazione degli attivisti per la libertà di espressione

Milano, 1 ott. (askanews) - Entra in vigore oggi in Turchia la

nuova legge che rafforza notevolmente il controllo delle autorità sui social network, minacciando la presenza di Twitter e Facebook nel Paese in caso di rifiuto alla richiesta di rimozione di contenuti ritenuti controversi. Il Parlamento ha approvato la legge a luglio, meno di un mese dopo che il presidente Recep Tayyip Erdogan aveva chiesto di "portare ordine" sui social media, uno degli ultimi spazi di libera espressione, non completamente controllati dal governo di Ankara.

Nonostante le loro preoccupazioni, gli attivisti per i diritti

dubitano però che il governo Erdogan possa attuare davvero le

rigide misure previste dalla legge. "I social network non dovrebbero conformarsi a questa legge. È impossibile in un paese come la Turchia sopprimere i social network che sono parte integrante della vita delle persone", ha detto Emma Sinclair-Webb, direttrice di Human Rights Watch in Turchia.

Secondo la nuova normativa, i social network con più di un milione di connessioni uniche al giorno, come Twitter e Facebook, dovranno avere un rappresentante in Turchia e obbedire ai tribunali che chiedono la rimozione di determinati contenuti entro 48 ore. In caso di mancato rispetto di tali obblighi sono previsti una forte riduzione della loro banda e sanzioni fino a 40 milioni di lire turche (4,3 milioni di euro). Questi giganti digitali sono anche chiamati a memorizzare i dati dei loro utenti in Turchia, ma nessuna misura vincolante in questa direzione è stata adottata quando è stata approvata la legge.

"La censura non è la strada da seguire. L'obiettivo della legge è minacciare i social network costringendoli all'obbedienza o alla morte", ha detto Sinclair-Webb.

Si parla di

Video popolari

Turchia, scatta da oggi la legge che censura i social network

Today è in caricamento