Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Usa 2020, la notte di Kamala Harris: "Trump ha fallito"

Le parole di Obama, Hillary Clinton e Pelosi alla convention dem

 

Milano, 20 ago. (askanews) - E' iniziata ufficialmente la corsa per la Casa Bianca di Kamala Harris. La terza notte della Convention

Democratica "virtuale", a causa del Covid-19, ha segnato la nomina

ufficiale di Kamala Harris a vicepresidente dem. La senatrice

è potenzialmente la prima vicepresidente donna e nera degli Stati

Uniti.

Nel suo discorso di accettazione della nomination Harris ha dedicato diversi passaggi ai diritti delle donne, al rivale Donald Trump, "ha fallito, meritiamo di più", ha detto. Parole anche per il candidato dem Joe Biden, per la crisi economica e l'emergenza sanitaria. E sul razzismo da combattere ancora oggi. "Parliamo chiaro, non c'è vaccino contro il razzismo", ha detto.

Prima del discorso di Kamala Harris alla convention virtuale hanno preso la parola big dei democratici come Barack Obama. Il quale ha lanciato un duro affondo contro Trump definendo la sua permanenza alla Casa Bianca come un Reality Show.

"Speravo che Trump prendesse sul serio il suo lavoro ma non lo ha mai fatto", ha detto parlando poi di democrazia a rischio.

Ha invece rivolto un accorato appello al voto Hillary Clinton, ex candidata alle presidenziali sconfitta da Trump. "Non dimenticate: Joe e Kamala possono vincere con tre milioni di voti ma puo non bastare. Quindi è necessario un numero di voti schiacciante perché Trump non porti a casa la vittoria".

In una notte in buona parte al femminile hanno dato il loro contributo anche Nancy Pelosi e Elizabeth Warren, denunciando la mancanza di rispetto e l'incompetenza del nemico numero uno: l'attuale presidente degli Stati Uniti.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento