Mercoledì, 3 Marzo 2021
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Italiani più fiduciosi sulle proprie prospettive, ma ancora prudenti negli acquisti

L’Osservatorio mensile Findomestic rileva che a giugno c’è stato un netto miglioramento della fiducia degli italiani per le prospettive sia proprie che dell’Italia nel complesso, ma che tale miglioramento non si è tradotto in una maggior propensione ai consumi, che anzi sono leggermente calate, nel complesso, rispetto al mese precedente. Nel comparto veicoli crescono gli italiani intenzionati ad acquistare un modello nuovo (+0,2% rispetto a maggio) mentre calano di ugual misura quelli che valutano l’acquisto di vetture usate. Stabili le intenzioni d’acquisto di motocicli e scooter, il budget di chi pensa all’auto nuova è in media di 19.496 euro.

Gli acquisti legati alla casa sono in calo rispetto a giugno ma in crescita rispetto allo stesso mese di un anno fa. Le intenzioni di acquisto di mobili flettono dell’1% (la spesa media prevista è di 2.659 euro), quelle di procedere a ristrutturazioni dello 0,6% mentre l’idea di comprare nuove abitazioni è calata dello 0,8%. Rispetto a un anno fa, però. i mobili attirano il 4,5% in più di potenziali acquirenti e le ristrutturazioni il 3,9% in più. Il comparto ‘efficienza energetica’ fa registrare segno negativo rispetto al mese di maggio in particolare per infissi/serramenti (-0,6%) e per stufe e caldaie a pellet (-0,6%) mentre rispetto allo stesso mese dell’anno scorso il trend è positivo soprattutto per infissi/serramenti (+1,2%) e impianti solari termici (+1,2%)

Anche il comparto ‘informatica, telefonia e fotografia’ a giugno cala a livello congiunturale, con l’eccezione della telefonia: la ‘voglia’ di smartphone cresce dello 0,3%. Ma anche questo comparto risulta in crescita rispetto a un anno fa: aumentano soprattutto le intenzioni di acquisto di telefoni (3,9%) e pc/accessori (+2,2%); più contenuta la crescita di tablet (+0,9%) e fotocamere/videocamere (+0,4%). Giugno non è un mese attraente neppure per gli elettrodomestici: rispetto a maggio le intenzioni di acquisto sono diminuite soprattutto per quanto riguarda i piccoli elettrodomestici (-1,6%). Anche in questo caso, il comparto è comunque in forte crescita rispetto al giugno 2017: +3,9% per i piccoli elettrodomestici, +2,3% per l’elettronica di consumo e +2,8% per i grandi elettrodomestici. 

Giugno è invece propizio per il comparto ‘tempo libero’ sia su base congiunturale che tendenziale, trainato ancora una volta dalla voce ‘viaggi e vacanze’ (le intenzioni di acquisto sono cresciute dello 0,5% rispetto a maggio e del 4% in raffronto a un anno fa). La spesa media prevista per i viaggi è di 1.461 euro pro capite. Si registra una buona performance anche del ‘fai da te’: +0,2% nell’ultimo mese e +2,4% rispetto a 12 mesi fa.

Si parla di

Italiani più fiduciosi sulle proprie prospettive, ma ancora prudenti negli acquisti

Today è in caricamento