rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Retribuzioni bancarie, aumenti record: i manager italiani i quarti più pagati

Le retribuzioni in banca sono divenute molto generose per un numero crescente di operatori del settore, soprattutto se si lavora a Londra, secondo quanto risulta da un’analisi dell’Eba (European Banking Authority), la divisione della Banca Centrale Europea che vigila sull’attività degli istituti di credito.

I manager pagati almeno un milione di euro l’anno sono aumentati del 40,3% dal 2012 al 2014, passando dai 109 del 2012 ai 138 del 2013 fino ai 153 del 2014. Nel biennio in questione, peraltro, non sono nate nuove banche e questo significa che non occorre essere né presidente né amministratore delegato per accedere a retribuzioni a 6 zeri.

Con 49 bancari milionari, l’Italia è al quarto posto in Europa dietro a Gran Bretagna (2.926), Germania (242) e Francia (171). L’incremento di milionari è stato cospicuo, perché nel 2013 in Italia solo 6 persone che lavoravano in banca avevano guadagni annui di almeno un milione.

I bancari milionari italiani lavorano prevalentemente per banche d’investimento e in media incassano un assegno di 1,7 milioni. Solo 10 lavorano per banche retail, quelle cioè che raccolgono i risparmi dei cittadini, ma la loro remunerazione media è superiore, 1,8 milioni l’anno.

Dal 2014 la Ue ha introdotto un limite ai bonus delle banche che premiano i funzionari più capaci, nel frattempo però a Londra c’è stato un operatore del settore, il più ricco tra chi è divenuto ricco lavorando in banca, che ha guadagnato in un anno 24 milioni di euro.

Si parla di

Retribuzioni bancarie, aumenti record: i manager italiani i quarti più pagati

Today è in caricamento