Mercoledì, 22 Settembre 2021

La moglie e i figli attorno alla bara di Riina, tumulazione blindata al cimitero di Corleone

Il carro funebre è stato fatto entrare da un ingresso secondario. Attorno alla bara del capo dei capi solo pochi familiari e la scorta delle forze dell'ordine

L'arrivo del corpo del boss Totò Riina era previsto per la tarda serata di ieri. Tutto sembrava pronto, carabinieri e polizia erano schierati ma poi improvvisamente è arrivata la notizia che il carro partito dall'ospedale di Parma era stato imbarcato a Napoli sul traghetto per Palermo. 

La salma è arrivata al porto di Palermo intorno alle 7, poi il viaggio verso la città natale. Davanti all'ingresso principale del camposanto di via Guardia, una folta schiera di forze dell'ordine ad attendere l'arrivo del carro funebre e blindare l'accesso. Intorno alle 8.30, però, il corteo funebre è entrato da un ingresso secondario, sotto la scorta di diversi agenti. Pochi i familiari ad accompagnare il capo dei capi alla sua tomba. Tra i presenti, la vedova Ninetta Bagarella, i figli Maria Concetta, Salvo e Lucia. Dopo la tumulazione e una rapida benedizione, i familiari hanno lasciato il cimitero, sempre sotto scorta. 

La notizia su PalermoToday

Si parla di

Video popolari

La moglie e i figli attorno alla bara di Riina, tumulazione blindata al cimitero di Corleone

Today è in caricamento