rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Spettacoli&Tv

Bufera su Silver Stallone: abusi sessuali sulla sorellastra?

L’attore avrebbe pagato due milioni di dollari per farla tacere, ma alcuni sostengono sia stato vittima di un ricatto

Le rivelazioni del New York Post sono davvero scottanti per Sylvester Stallone, l’attore americano famoso per essere stato il pugile ‘Rocky’ nei celebri film: avrebbe pagato due milioni di dollari alla sorellastra Toni-Ann Filti e versato un fisso mensile di 16.000 dollari e altri 50.000 all'anno per spese mediche, per coprire presunti abusi sessuali su di lei. La sorellastra, morta lo scorso agosto a 48 anni dopo una lunga malattia, avrebbe preteso questa somma per evitare di fargli causa. ??

Fonti vicine alla star sentite dal New York Post, sostengono invece che l'attore - che in quel periodo era al culmine della sua carriera - fosse stato vittima di un ricatto e anche Jacqueline Stallone, la madre dell'attore e di Toni-Ann, si schiera al suo fianco, poiché vittima di un ricatto della figlia tossicodipendente e in cerca di soldi: "Toni-Ann prendeva 65 pillole al giorno, per questo ha minacciato Sylvester, che ha invece sempre cercato di aiutarla".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera su Silver Stallone: abusi sessuali sulla sorellastra?

Today è in caricamento