Mercoledì, 3 Marzo 2021

Formazienda, più innovazione per la sicurezza

Spada: "Pmi vogliono lavorare e chiedono più tutele"

Formazienda, più innovazione per la sicurezza

Roma, 25 gen. (Labitalia) - La pandemia ha reso evidente quanto le azioni di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro siano fondamentali ai fini della protezione degli addetti e della possibilità di continuare ad esercitare l'attività imprenditoriale. In tutte le tipologie di imprese - micro, piccole, medie o grandi - e in tutti i settori - agricoltura, industria ma anche commercio e servizi - le attività relative alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro sono diventate fattori dirimenti per evitare le interruzioni di natura sanitaria dovute alla pandemia. Formazienda, il fondo interprofessionale nazionale per la formazione continua che conta 110 mila imprese aderenti per oltre 750 mila addetti, finanzia le azioni formative volte a migliorare i livelli di salubrità, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro promuovendo iniziative formative per i lavoratori e le imprese. Una missione nella quale sono sempre più valorizzate le azioni propedeutiche alla formazione dei lavoratori in vista dell'adozione di un Modello di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (Mog) come viene previsto dal dlgs n. 81/08.


Il Fondo, dal 2008 ad oggi, ha finanziato piani formativi per 140 milioni di euro con l'obiettivo di incidere positivamente sulla diffusione della cultura della salute e sicurezza. Un tema che, per Formazienda, non può più essere disgiunto da un altro asset strategico, la digitalizzazione dei processi produttivi e dei modelli organizzativi, che sta impattando fortemente anche il mondo delle Pmi.


"Appare evidente la necessità di imparare a convivere con il virus - spiega il direttore di Formazienda, Rossella Spada - che può essere contenuto attraverso una rinnovata cultura della sicurezza. Le successive ondate di contagio hanno reso urgente l'impiego di tutele inedite e più aggiornate. Formazienda con l'Avviso 5 ha stanziato 10 milioni di euro per formare le risorse umane delle aziende aderenti e ha indicato tra le azioni prioritarie le iniziative formative per i lavoratori e le imprese in tema di salute e sicurezza. Una finalità caratterizzante i quattro avvisi precedentemente emanati nel corso del 2020 ma che si è ulteriormente concretizzata con l'inclusione di premialità per le imprese che, alla fine del percorso formativo, dimostrano di aver adottato un Mog".


Il 30 gennaio 2020, quando ancora l'Italia non era stata colpita dalla pandemia, Formazienda ha partecipato attivamente al seminario organizzato dall'Inail che ha presentato il progetto pilota 'Mog nel terziario'. Come testimonia l'intervento del direttore Spada al seminario, il Fondo ha manifestato la volontà di impegnarsi in un'opera di formazione "che coinvolga capillarmente e diffusamente le risorse umane delle Pmi".


Il Fondo Formazienda è stato incluso nel progetto nazionale 'Prospettiva Lavoro' finalizzato a minimizzare la possibilità di contagio da Covid 19 nelle aziende attraverso il riconoscimento della qualifica 'Covid - Impresa protetta'.


"L'epidemia - conclude il direttore Spada - ha profondamente cambiato il mondo produttivo e il mercato del lavoro. Il nuovo scenario ha spinto le parti sociali che esprimono la governance di Formazienda ad elaborare il progetto 'Prospettiva Lavoro' che ha l'obiettivo di promuovere tra le imprese l'adozione di Mog e Sgsl ricodificando i processi operativi grazie all'innovazione tecnologica. Formazienda ha dato il suo contributo inserendo tra le azioni ammissibili ai finanziamenti le attività dei piani formativi che privilegiano le tematiche legate al contenimento del virus. Il binomio sicurezza e innovazione, infatti, richiede un lavoro preparatorio destinato alla crescita della professionalizzazione e delle competenze".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formazienda, più innovazione per la sicurezza

Today è in caricamento