Magazine
Summer

Cos’è il visto turistico e come ottenerlo per l’estero e per entrare in Italia

Il visto turistico è un’autorizzazione necessaria per poter viaggiare e soggiornare in alcuni Paesi stranieri. La durata cambia a seconda del Paese così come le norme per poter richiedere il rilascio del visto

Il visto turistico è un documento essenziale per viaggiare e visitare alcuni Paesi stranieri. Si tratta di un’autorizzazione utile ai viaggiatori stranieri per entrare in determinate Nazioni per turismo.

Per gli italiani è essenziali ottenerlo se si vuole visitare un paese che non fa parte dello spazio Schengen e dell’Unione Europea. In tal caso, se si sta programmando un viaggio verso un Paese straniero, è opportuno verificare le tempistiche per l’ottenimento del visto per il turismo, sul costo e la validità, elementi che sono variabili.

Assicurazione di viaggio: cos’è, serve davvero, come sceglierla e cosa copre (today.it)

Come ottenere il visto turistico per un Paese straniero

Per ottenere il visto turistico per un Paese straniero, bisogna recarsi all’ambasciata d’appartenenza in Italia. Oltre ad andare di persona, è possibile richiedere il visto compilando richieste e moduli online.

Le procedure per richiedere questo tipo di documento variano a seconda dei territori che si intendono visitare. Ogni Paese ha le sue regole che influiscono sui tempi di ottenimento dell’autorizzazione, del costo e della validità.

In ogni caso ci sono dei documenti necessari per poter ottenere il visto turistico per l’estero, in particolar modo il passaporto in corso di validità. Potrebbero essere utili anche una fototessera, dati di una carta per il pagamento elettronico, dei luoghi in cui si soggiornerà durante il viaggio, la prenotazione in hotel o il biglietto aereo. Come anticipato, a seconda del Paese, le regole di accesso cambiano.

Per ottenere un visto turistico ci vogliono circa 5/7 giorni lavorativi. Tuttavia alcune ambasciate hanno tempi di lavorazione più lenti, che possono superare anche le due settimane. Se si organizza e pianifica un viaggio all’estero il consiglio è quello di richiedere tempestivamente tutti i documenti necessari così da non avere problemi con le tempistiche.

Le regole che riguardano la necessità di avere un visto turistico variano di Paese in Paese. In alcuni non è richiesto il visto se si soggiorna per meno di 30 o 90 giorni, come il caso della Thailandia o l’America. Per essere sicuri sui tempi e la validità, si consiglia di visitare i siti istituzionali dei Paesi interessati.

Error Fares: come risparmiare sui viaggi grazie alle “tariffe pazze” (today.it)

Come ottenere il visto turistico per l’Italia

Come possiamo leggere sul portale istituzionale del Governo: “il visto per turismo consente l'ingresso per un soggiorno di breve durata (massimo 90 giorni) in Italia e negli altri Paesi dello spazio Schengen, al cittadino straniero che intende viaggiare per motivi turistici.”

Per ottenere il visto turistico per l’Italia, bisogna presentare domanda al consolato o all’ambasciata italiana del proprio Paese di residenza. Servono circa 90 giorni per il rilascio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento