Lunedì, 26 Luglio 2021
TOKYO 2020

Tokyo 2020, una grande emozione per Paola Egonu: porterà la bandiera olimpica

Durante la cerimonia di apertura sarà la pallavolista azzurra, insieme ad altri atleti di tutto il mondo, a tenere in alto il vessillo a cinque cerchi. La decisione è stata presa su indicazione del Coni

Paola Egonu/ANSA

Sarà Paola Egonu a portare la bandiera olimpica alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020, in programma venerdì 23 luglio. La pallavolista azzurra è stata scelta, su indicazione del Coni, insieme agli atleti di altri paesi per portare il vessillo olimpico. La decisione le è stata comunicata dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, che questa mattina è arrivato in Giappone. Una volta appresa la notizia la Egonu è scoppiata a piangere dall’emozione.

Tokyo 2020: come seguire in diretta tv e streaming le Olimpiadi

Chi è Paola Egonu: carriera e palmares

Paola Egonu, classe 1998, è nata in Italia, a Cittadella, da genitori di origine nigeriana. Inizia a giocare a pallavolo nella squadra della sua città per poi passare alla squadra federale del Club Italia, dove resterà per quattro stagioni, giocando prima in B1 poi in A1. In Serie A1, nell’AGIL Novara vincerà la Supercoppa italiana 2017, due Coppe Italia, e la Champions League 2018-19,  torneo in cui viene anche nominata migliore giocatrice.

Nel suo palmares ci sono anche due Supercoppe italiane, il campionato mondiale per club 2019, le due Coppe Italia, lo scudetto 2020-21 e la Champions League 2020-21 che vince con l’Imoco di Conegliano, sempre in Serie A1.

Gioca nella Nazionale maggiore dal 2015, l'anno in cui ha vinto la medaglia d’oro con la under 21. Paola Egonu è ormai considerata la giocatrice più forte al mondo ed è la leader della nostra Nazionale con cui nel 2017 ha conquistato una  medaglia d’argento al World Grand Prix e nel 2018 una medaglia d’argento al campionato mondiale. In quell'occasione, in un'intervista al quotidiano Corriere della Sera, ha fatto coming out, rivelando di essere fidanzata con una ragazza (la pallavolista Katarzyna Skorupa, ndr), che l'ha consolata a seguito della sconfitta. 

In una recente intervista a "Il Fatto Quotidiano" ha dichiarato, però, di essere una che si innamora a prima vista, che può innamorarsi di donne e uomini. Ha poi archiviato il capitolo sul suo orientamento sessuale, dicendo che ciò che deve interessare è se gioca bene a volley e non con chi dorme.

In quell'occasione si era detta pronta a essere la portabandiera dell'Italia. "Mi piacerebbe prendermi sulle spalle questa responsabilità, davvero: io, di colore, italiana e la bandiera. L’ignoranza e certe cose del passato hanno bisogno di un taglio netto. Sono pronta. Facciamola, bum, questa rivoluzione!“, aveva dichiarato.

Nel 2019 ha conquistato la medaglia di bronzo al campionato europeo. Il suo grande sogno, che spera di raggiungere in questa edizione delle Olimpiadi, è l'oro olimpico. Vuole continuare a giocare e a vincere in Italia: per questo ha rifiutato offerte economicamente vantaggiose per giocare all'estero. Nel 2020 ha doppiato la voce del personaggio Sognaluna, nel film d'animazione Soul, prodotto da Disney e Pixar.

“Sono molto onorata per l’incarico che mi è stato dato di portare la bandiera olimpica - ha commentato -. Mi ha fatto emozionare appena il presidente Malagò me l’ha detto, perché mi ritrovo a rappresentare gli atleti di tutto il mondo ed è una grossa responsabilità: attraverso me esprimerò e sfilerò per ogni atleta di questo pianeta”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tokyo 2020, una grande emozione per Paola Egonu: porterà la bandiera olimpica

Today è in caricamento