Sabato, 8 Maggio 2021
Gite / Irlanda

A 70 anni fa il giro del mondo a piedi: 40mila chilometri stando sempre in Irlanda

Vinod Bajaj, 70 anni, ha percorso 40.075 chilometri negli ultimi quattro anni senza mai lasciare la sua città natale di Limerick

Come mantenersi attivi (anche in tempo di pandemia) ed evitare di finire in sovrappeso? Basta girare un po’ in rete per trovare moltissimi consigli, ma in Irlanda un consulente aziendale in pensione, ha trovato la sua strada… Ed è proprio il caso di dirlo, visto che ha percorso a piedi una distanza equivalente alla circonferenza della Terra, e ora incoraggia tutti ad imitarlo.

Vinod Bajaj, 70 anni, ha percorso 40.075 chilometri negli ultimi quattro anni senza mai lasciare la sua città natale di Limerick, nell'Irlanda occidentale, e ha esaltato i benefici della camminata in un momento così stressante per le persone.

Il signor Bajaj, che è nato in India e vive in Irlanda da 43 anni, ha concluso la sua straordinaria impresa lo scorso settembre dopo più di 54,6 milioni di passi in 8.322 ore e dopo aver bruciato quasi 1,5 milioni di calorie in meno di 1.500 giorni.

Ha fatto domanda al Guinness World Records perché gli sia riconosciuto un nuovo record mondiale come la prima persona a percorrere l'equivalente della circonferenza della Terra e spera di ricevere presto una risposta positiva.

Vinod aveva iniziato la sua “Earth Walk” nel 2016 semplicemente con l'obiettivo di perdere peso, e non aveva proprio pensato a quanta strada avrebbe percorso.

Ha scaricato sul telefonino un tracker di attività giusto per tener conto del percorso fatto e semplicemente ha incominciato a camminare, un po’ tipo la corsa di Tom Hanks in Forrest Gump.

Il signor Bajaj ha dichiarato all’Independent: "Non mi sono certo svegliato una mattina con l’obiettivo di percorrere la circonferenza della terra e tantomeno per entrare nel Guinness dei Primati; volevo solo camminare un po’ perchè ero in sovrappeso. E dopo un anno mi sono accorto che avevo percorso tanta strada quant’è la circonferenza della luna. Molto bene mi son detto!”

“Il secondo anno – prosegue Bajaj -  ho completato una distanza pari alla circonferenza di Marte, di circa 20.000 chilometri. Mi son detto che la tappa successiva sarebbe stata raggiugere la circonferenza della Terra, che è di circa 40.075 chilometri”. E passo dopo passo ci è riuscito, camminando fino a 50 chilometri al giorno.

Durante il culmine delle restrizioni per la pandemia in Irlanda, ha camminato per quasi 9.000 chilometri rispettando scrupolosamente le misure del governo e quindi restando sempre entro un raggio di cinque chilometri da casa sua.

“Non ci pensavo proprio a stare chiuso in casa come un baco nel suo bozzolo, prosegue Bajaj, e quindi ho scelto con cura le vie attorno a casa percorrendole anche 10-15 volte per raggiungere il mio obiettivo giornaliero. Covid o non covid, pioggia o grandine non mi sarei di certo fermato”.

Il signor Bajaj afferma di aver scoperto molti vantaggi nel camminare. "Nei primi nove mesi ho perso circa 20 chilogrammi di peso. E poi camminare ti dà tranquillità. La tua mente si libera dallo stress. Penso che tutti dovrebbero iniziare a camminare. Fa molto bene alla salute. Dormo molto bene, mangio molto bene, non ho problemi di nessun tipo”.

"Ci sono stati momenti in cui mi sentivo solo perché mi sembrava di camminare senza meta, ma mi tenevo occupato ascoltando Morning Ireland, Sky News o anche le notizie dal mio paese natale, l'India... Comunque continuerò a camminare, forse rallenterò un po 'ma continuerò.”

 “Ho pensato a Nettuno - conclude - sono 160.000 chilometri. Chissà se riuscirò a farli, mi servirebbero altri 10 anni. Chissà, non si sa mai. "

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 70 anni fa il giro del mondo a piedi: 40mila chilometri stando sempre in Irlanda

Today è in caricamento