Giovedì, 24 Giugno 2021

Il paziente che resta per ore attaccato all'ossigeno in auto davanti all'ospedale

Succede a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. Le immagini

La Campania resta per ora in zona gialla (quella con meno restrizioni) ma sul campo, dentro e fuori gli ospedali campani, la situazione rimane complicata, soprattutto nel napoletano e nel casertano. È delle scorse ore la denuncia che arriva dall'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, contenuta in questo video registrato da una donna e pubblicato sulla pagina Facebook "Stabiesi al 100%".

Le immagini mostrano il marito della donna in auto, nel parcheggio dell'ospedale, seduto sul sedile del passeggero, avvolto sotto le coperte e attaccato alla bombola dell'ossigeno che gli serve per respirare. Sta aspettando di poter essere ricoverato nel presidio ospedaliero saturo di pazienti.

La moglie racconta che l'uomo, positivo al coronavirus, è arrivato in ospedale a mezzogiorno con la saturazione molto bassa e la febbre alta, "ma dall'ospedale nessuno è ancora arrivato a dare una mano, oppure a visitare mio marito per valutare il ricovero o per fornirgli quantomeno assistenza farmacologica. Aspettano che mio marito muoia per intervenire?". Dopo la pubblicazione del video, in tarda serata e dopo tante ore di attesa in auto, l'uomo è stato preso in carico dal personale sanitario e ricoverato al San Leonardo di Castellammare di Stabia, come fanno sapere gli amministratori della pagina.

Campania, se questa è una zona gialla

Si parla di

Video popolari

Il paziente che resta per ore attaccato all'ossigeno in auto davanti all'ospedale

Today è in caricamento