Sabato, 19 Giugno 2021
Natura

Perché l'ornitorinco è così strano

Per la prima volta il suo genoma è stato mappato e questo consentirà di avere parecchie risposte su un animale davvero unico

Se c'è un animale decisamente strano sul nostro pianeta, questo è l'ornitorinco (Ornithorhynchus anatinus): nonostante il becco che rende il suo muso simile a quello di un'anatra è un mammifero, eppure depone le uova, ma poi allatta anche i cuccioli, ha l'andatura di un rettile ed è pure velenoso. Senza contare la grande coda da castoro e il pelo da lontra. Descritto così, l'ornitorinco sembra un mix di tanti animali messi insieme. Ma perché questo animale è così strano? Come mai la sua fisiologia è davvero unica rispetto a quella di qualsiasi altro essere vivente?

Qualche risposta la fornisce un team internazionale di ricercatori che da pochi mesi hanno mappato per la prima volta il genoma completo dell'ornitorinco. I risultati, pubblicati su Nature, confermano che si tratta di un animale davvero unico nel suo genere.

Prima di tutto qualche nozione: l'ornitorinco, detto anche platipo, è un piccolo mammifero (raggiunge al massimo 2-3 kg di peso) semi-acquatico endemico che vive nella parte orientale dell'Australia. È una delle cinque specie ancora esistenti che compongono l'ordine dei monotremi, gli unici mammiferi che depongono uova invece di dare alla luce dei piccoli (le altre quattro sono note complessivamente come echidna).

Tra le curiosità legate a questo animale, i cuccioli hanno molari a tre cuspidi (molari tribosfenici), che sono una delle caratteristiche distintive dei mammiferi, mentre gli adulti sono privi di denti. La mandibola/mascella è costruita diversamente da quella degli altri mammiferi, e il muscolo che le apre è diverso. E l'andatura dell'ornitorinco è quella di un rettile, con zampe poste ai lati del corpo piuttosto che sotto di esso.

Per quanto riguarda il veleno, il maschio dell'ornitorinco ha in ognuna delle zampe posteriori, uno sperone cavo, che usa per iniettare un veleno prodotto dalle ghiandole crurali, e che usa per difesa dai predatori o nei combattimenti per il territorio. L'assenza dello sperone cavo nella femmina di ornitorinco, tuttavia, non consente di affermare con assoluta certezza che l'uso dello sperone cavo sia esclusivamente finalizzato alla difesa. Il veleno non è letale per gli uomini ma può esserlo per i cani e per i piccoli animali domestici.

Il genoma sta via via spiegando una serie di "stranezze" come ad esempio quelle legate alla riproduzione: l'ornitorinco depone le uova, ma il nutrimento per il cucciolo arriva dall'allattamento. Ma l'ornitorinco non ha capezzoli: il latte viene secreto dalle ghiandole mammarie sulla pelle della madre. Ma perché? Il genoma viene in nostro aiuto: il corpo dell'animale contiene un gene che produce una proteina, la vitellogenina, che serve per produrre il tuorlo nelle uova degli uccelli e dei rettili (e il tuorlo come sappiamo è fonte di nutrimento per i piccoli che si sviluppano nel guscio). Questi ultimi animali hanno ben tre diversi geni che producono la proteina, mentre i mammiferi generalmente non producono vitellogenina. Dunque l'ornitorinco ha perso solo parte dei geni responsabili delle uova, mantenendone uno solo: ecco perché comunque produce le uova, ma il tuorlo non è abbastanza per il nutrimento del piccolo che infatti ha poi bisogno del latte materno. Il guscio dunque rimane solo come protezione.

Altre peculiarità che la scienza dovrà provare a spiegare? Come sottolinea Focus, il fatto che l'ornitorinco produca latte grazie ai geni della caseina, che nei mammiferi hanno sostituito quelli della vitellogenina. E dunque è un animale che possiede geni propri sia degli ovipari sia dei mammiferi. Infine ha 10 cromosomi sessuali, mentre tutti gli altri mammiferi (anche noi esseri umani) ne hanno solo 2. Questo cosa significa? Che l'ornitorinco è, per quanto ne sappiamo finora, uno splendido e unico animale che dimostra l'incontro e il legame evolutivo tra uccelli e mammiferi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché l'ornitorinco è così strano

Today è in caricamento