Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca Pisa

Roberta Ragusa, parla la sensitiva: "Il suo corpo è sepolto qui"

Una sensitiva romagnola, che per il momento preferisce rimanere nell'anonimato, ha indicato il luogo in cui, sulla base delle sue 'visioni', si troverebbe il cadavere di Roberta Ragusa, scomparsa nella notte di due anni fa. Il legale del marito: "I figli pensano a lei tutti i giorni"

PISA - Si svolgerà probabilmente oggi un sopralluogo per verificare l'attendibilità delle dichiarazioni della sensitiva romagnola che avrebbe individuato a Castelvecchio di Compito, nel comune di Capannori (Lucca), il corpo di Roberta Ragusa, l'imprenditrice scomparsa nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012.

La donna ha partecipato sabato al corteo nel secondo anniversario della scomparsa. Secondo la sensitiva, il cadavere dell'imprenditrice sarebbe stato sepolto in un canalone in un'area boschiva ad una profondità di poco più di un metro. Le 'visioni' della veggente sono state riferite dai suoi conoscenti, gli stessi che l'avrebbero accompagnata sul posto, mente lei ha preferito rimanere nell'anonimato, ma i carabinieri l'hanno già identificata e non è escluso che sia la donna che il luogo indicato fossero già noti agli inquirenti.

PARLA IL LEGALE DEL MARITO - Non ha rilasciato dichiarazioni direttamente Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa, nel secondo anniversario della scomparsa della donna, vicenda per il quale è accusato di omicidio e occultamento di cadavere. Al suo posto ha parlato il legale Roberto Cavani che ha raccontato come vivono i figli questi due anni di distacco dalla madre. "Ogni giorno i ragazzi pensano alla madre, non solo oggi che è il secondo anniversario della sua scomparsa - ha detto all'Ansa l'avvocato Cavani - è chiaro che ogni ricorrenza acuisce il dolore dei figli, anche in conseguenza del clamore mediatico che si scaglia contro il padre indicandolo come unico responsabile già condannato davanti all'opinione pubblica".

Infine Cavani ha parlato anche delle indagini pur senza rivelare quale sarà la linea difensiva che adotterà: "Prima di qualunque decisione - ha concluso - aspettiamo la convocazione della procura per un eventuale interrogatorio che ancora non ci è pervenuta. Tuttavia, trattandosi di una attività investigativa, l'interrogatorio potrebbe essere programmato solo alla scadenza dei termini per le indagini. In ogni caso valuteremo solo in quel momento se rispondere o no ai magistrati, anche se non si può escludere che, una volta ricevuto l'avviso di chiusura indagini da parte della procura e quindi leggeremo le carte, decideremo di fornire chiarimenti". (da PisaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Ragusa, parla la sensitiva: "Il suo corpo è sepolto qui"
Today è in caricamento