rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Fine della fuga / Roma

Lei lascia il fidanzato di 18 anni, lui spara al figlio 16enne della donna e la sequestra

Il ragazzo era scappato da Roma e si era rifugiato in Francia, dove è stato arrestato. A ricostruire quanto avvenuto sono stati i carabinieri

La relazione tra un ragazzo di 18 anni e una donna di 35 anni interrotta bruscamente, poi le liti, le violenze, le minacce. La rabbia del diciottenne diventa furia omicida, con un colpo di pistola esploso contro il figlio sedicenne della donna, poi sequestrata e trascinata in Francia. Una storia familiare al limite che, per un caso, non è finita in tragedia. Il sedicenne ferito, seppur ferito gravemente, è vivo. Il ragazzo di 18 anni, in fuga dopo il tentato omicidio, è stato arrestato tra Nizza e Cannes. 

La lite, lo sparo e il sequestro

A ricostruire la vicenda sono stati i carabinieri della stazione di Ponte Galeria e della compagnia di Ostia con il coordinamento della procura di Roma. I fatti, che si sono protratti per mesi, hanno trovato l'escalation finale lo scorso tre marzo quando, a Ponte Galeria, si è sentito un colpo d'arma da fuoco. Era un fucile. A rimanere ferito un ragazzo di 16 anni colpito in quelle che, in principio, sembravano circostanza misteriose. 

Ferito alla testa, il ragazzo è stato operato dai medici del Bambino Gesù che lo hanno salvato. Fin da subito, nonostante il clima di omertà, i carabinieri hanno escluso la pista della malavita o di un agguato concentrandosi sul contesto familiare. Le indagini hanno così permesso di ricostruire il pregresso e quella relazione tra il ragazzo di 18 anni e la donna di 35, mamma del sedicenne ferito.

Secondo quanto emerso, quando la donna aveva deciso di interrompere il rapporto, lui ha iniziato a minacciarla per poi sparare alcuni colpi di fucile il due marzo. Il giorno dopo, l'epilogo. Il diciottenne si è presentato nuovamente a casa della donna, ha scavalcato il cancello sparando un colpo di fucile a breve distanza contro la finestra della camera da letto colpendo al volto il figlio della donna. A quel punto ha trascinato via con sé la trentacinquenne costringendola a seguirlo fino in Francia dove si l'ha liberata con la promessa che non sarebbe stata presentata denuncia contro di lui.

Sulle tracce del 18enne, che si era nascosto ad Antibes, tra Cannes e Nizza, c'erano però i carabinieri. I militari lo hanno così rintracciato e arrestato con il supporto della polizia nazionale francese in collaborazione con il servizio di cooperazione internazionale del ministero dell'Interno. Il 18enne ora si trova in carcere in Francia, è in attesa di essere estradato per essere consegnato alla magistratura italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lei lascia il fidanzato di 18 anni, lui spara al figlio 16enne della donna e la sequestra

Today è in caricamento