Domenica, 25 Luglio 2021
Trend

Sex toys? "Una delle più incredibili invasioni della privacy"

Occhio al furto e alla divulgazione inconsapevole dei propri dati: i giocattoli erotici del futuro permettono infatti, tramite un’app, di inviare informazioni sulle modalità d’uso al produttore. E'successo a Chicago là dove una donna, spiata dal suo vibratore, ha denunciato la ditta

Le mura domestiche dovrebbero essere il luogo in cui ogni individuo si sente al sicuro ma, tra il dire e il fare, le cose non vanno sempre così. Quando si parla di passione, quello che accade sotto le lenzuole dovrebbe rimanere sotto le lenzuole ma, in realtà, a remare contro sarebbe proprio la tecnologia.

Oltre a preoccuparsi dell'invadenza di smartphone e Smart Tv, a quanto pare, tutti coloro che si avvalgono dei famosi sex toys, tanto per la pratica dell'autoerotismo, quanto per vivacizzare un rapporto spento, dovrebbero prestare attenzione. Ebbene sì, a tale proposito potrebbe rivelarsi esemplare la storia di una donna americana che, stando a quanto riporta il Chicago Tribune, proprio a causa di questi giocattoli erotici avrebbe visto violare la sua privacy. 

La donna, infatti, aveva semplicemente utilizzato un vibratore intelligente We-Vibe Rave scaricando l'app We-Connect non essendo però a conoscenza del fatto che, ad ogni uso, veniva monitorata dalla società produttrice che raccoglieva dati personali quali gli orari di utilizzo, la durata delle sessioni e l'intensità della vibrazione quando, in realtà, avrebbe dovuto limitarsi a consentire il controllo remoto del giocattolo erotico. 

"E' uno dei casi di violazione della privacy piu' incredibili con cui abbiamo mai avuto a che fare" - ha raccontato al quotidiano Eve-Lynn Rapp, uno degli avvocati di Edelson, lo studio legale che sta gestendo la causa nei riguardi della Standard Innovations Corporation, azienda produttrice del vibratore smart.

L'azienda stessa ha risposto alle accuse dichiarando: “Non c’è alcuna evidenza che i dati sensibili di uno qualsiasi dei nostri clienti siano stati in qualche modo divulgati o compromessi.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sex toys? "Una delle più incredibili invasioni della privacy"

Today è in caricamento