rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Il salasso

Bollette shock a gennaio: aumenti del 40% per il gas e del 50% per la luce

Stefano Besseghini, presidente di Arera, ha dichiarato che questi dati "purtroppo tenderanno a consolidarsi"

Il 2022 come ogni anno si aprirà all'insegna dei rincari ma questa volta la vera e propria stangata arriverà dalle bollette per l'energia. Solo nel mese di gennaio le bollette dell'elettricità e del gas dovrebbero aumentare rispettivamente del 50% e del 40%, ha dichiarato Stefano Besseghini, presidente di Arera, parlando di un "dato che purtroppo tende a consolidarsi". 

Bollette luce e gas: +1.110 euro a famiglia nel 2022

Guardando all'intero 2022, Assoutenti (AU) - Associazione Nazionale Utenti Servizi Pubblici - prevede una maxi stangata per le bollette dell'energia del 77% rispetto al 2019, con un picco del +200% per le imprese. Nel 2022 la spesa per le forniture di elettricità e gas potrebbe raggiungere la cifra record di 2.558 euro annui a famiglia (3 persone) a fronte dei 1.964 euro spesi nel 2021 (1.162 euro il gas, 802 per la luce). Per il prossimo anno il presidente dell'associazione nata a tutela dei diritti dei consumatori, Furio Truzzi, prevede una bolletta della luce record di 1.042 euro annui a famiglia e una da 1.516 euro per il gas. A conti fatti nel 2022 una famiglia spenderà per la bolletta energetica ben +1.110 euro rispetto al 2019. Un vero e proprio salasso.

Assoutenti: pronto un maxi sciopero anni '70

Le misure di contenimento dei rincari previste dal governo (3,8 miliardi di euro) non sono sufficienti, dichiara Assoutenti: servono almeno altri 4 miliardi di euro visto che gli aumenti con molta probabilità proseguiranno nel corso del nuovo anno. L'associazione anticipa la possibilità di un maxi-sciopero qualora gli interventi promessi dal governo non riusciranno ad evitare la stangata sulle bollette dell’energia. Si pensa ad una mobilitazione stile anni ’70, quando gli utenti vennero invitati ad autoridursi bollette telefoniche ed energetiche come segno di protesta contro gli aumenti delle tariffe. 

In arrivo navi gasiere dagli Usa per fermare i rincari folli

Per fermare i rincari folli delle bollette, l'Europa punta sul gasdotto Nord Stream 2, ancora in attesa di approvazione, e sul gas americano. Secondo alcune notizie di stampa delle 76 navi cisterna di gas naturale liquefatto (gnl) Usa in transito, 10 arriveranno come da programma nel vecchio continente: a queste se ne aggiungeranno altre 20. Nell'ultimo mese l'Europa ha superato l'Asia come principale destinazione di gnl americano mentre i prezzi continuano a salire. Nell'ultima settimana il prezzo del gas ha aggiornato i massimi storici, spinto da un mix di temperature gelide e da una minore produzione di energia da fonti alternative.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette shock a gennaio: aumenti del 40% per il gas e del 50% per la luce

Today è in caricamento