Martedì, 11 Maggio 2021
Il contributo pubblico

Il bonus tv con l'ipotesi aumento: come capire se il proprio televisore o decoder sono da cambiare

La misura prevede uno sconto di 50 euro per un nuovo dispositivo (televisione o decoder) compatibile con il nuovo standard DVB-T2, ma il ministro Giorgetti ha parlato di un "rafforzamento". Come richiedere l'incentivo e la lista con tutti i televisori e i decoder acquistabili con il contributo pubblico

Alcune televisioni presenti nelle case degli italiani non potranno più ricevere il segnale con il passaggio al nuovo standard di trasmissione DVB-T2. Senza entrare in tecnicismi complicati, i programmi tv saranno trasmessi con nuovi standard, e chi non ha un televisore che supporta la nuova tecnologia dovrà cambiarlo o acquistare un decoder compatibile. Proprio per questo motivo lo Stato ha previsto un bonus tv per l'acquisto di un nuovo televisore o di un decoder per adattare i vecchi apparecchi alla nuova tecnologia. Il passaggio al DVB-T2 è cominciato nel 2020 e terminerà nel giugno 2022.

Il bonus tv con l'ipotesi aumento

L'agevolazione è operativa dal 18 dicembre 2019 ed è di 50 euro, ma il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, durante l'audizione del 17 marzo scorso alla Commissione Trasporti della Camera, ha suggerito "una riflessione rispetto all'opportunità di rafforzare l'incentivo per l'adeguamento del parco televisori delle famiglie". Con il bonus si possono acquistare televisori che supportino il nuovo standard DVB-T2. È possibile utilizzare il bonus anche per acquistare decoder in grado di ricevere trasmissioni con il nuovo standard. 

L'incentivo, disponibile fino al 31 dicembre 2022 o fino all'esaurimento delle risorse stanziate, viene erogato direttamente sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato. Ci sono alcuni requisiti precisi per poterlo ottenere:

  • essere residenti in Italia;
  • appartenere a un nucleo familiare con un Isee che non superi i 20mila euro;
  • inoltre, altri componenti della stessa famiglia non devono aver già usufruito del bonus.

Come capire se il proprio televisore o decoder sono da cambiare

Per ottenere lo sconto, basta presentare al venditore una richiesta per acquistare una tv o un decoder beneficiando del bonus. L'apposito modulo è disponibile sul sito del ministero dello Sviluppo economico (a questo link potete scaricare il fac-simile della domanda in Pdf). È bene precisare che già da qualche anno le tv in commercio supportano lo standard DVB-T2: per capire se la nostra televisione o il decoder che abbiamo in casa sono adeguati ai nuovi standard, basta controllare la scheda informativa sul sito del produttore, inserendo il numero seriale del prodotto. Se gli apparecchi sono da cambiare, allora è consigliabile consultare questa lista pubblicata sul sito del Mise, dove sono presenti tutti i televisori ed i decoder acquistabili con il contributo pubblico.

bonus tv domanda-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bonus tv con l'ipotesi aumento: come capire se il proprio televisore o decoder sono da cambiare

Today è in caricamento