Giovedì, 4 Marzo 2021

Piazza Affari oggi: sotto i riflettori Enel e i titoli bancari

Riuscito il rimbalzo a Piazza Affari. Occhi puntati su Unicredit , tra i titoli più penalizzati. Bene il colosso dell'energia

Sede Enel (foto Ansa)

Confermato il rimbalzo positivo di Piazza Affari con il Ftse Mib che alle 12:25 torna 19.005,85 +212,50 (1,13%) a sopra 19.005 con +1,13. Sotto i riflettori, nella giornata di martedì, i titoli bancari, che oggi sono rimbalzati ma con la penalizzazione di Unicredit, ed Enel grazie ai suoi obiettivi strategici. Nel dettaglio bene Fineco (+2,41%), Intesa (+1,10%), Bper (+0,3%) e Banco Bpm (+1,91%), ma ancora giù Unicredit (-0,86%). Bene anche Poste (+2,88%), Tim (+0,93), Pirelli (1,76%) ed Enel (+1,80%). 

Unicredit e il dossier Mps

Giornata pesante per Unicredit dopo che Credit Suisse ha tagliato il rating alla banca da outperform a neutral con un target price di 9,50 euro. Ma si fanno sentire anche le indiscrezioni sul cosiddetto "dossier Mps". Il Tesoro, che controlla Mps, vorrebbe procedere al riassetto dell'istituto entro il 2021 e avrebbe contattato Unicredit per sondare la disponibilità sull'acquisto di Monte dei Paschi, che in Borsa oggi ha guadagnato un (+5,19%). Unicredit non sarebbe interessata all'operazione ma, secondo i rumors, chiederebbe un contributo in contanti al Governo per compensare i rischi di impatto sul capitale dell'acquirente. 

Enel in primo piano

Giornata positiva per Enel con un guadagno evidenziato da un +1,80%. Secondo gli analisti il titolo del colosso energetico italiano va tenuto d'occhio, non essendo stato ancora compromesso al ribasso. Le aspettative per il gruppo sono alte, anche in vista del prossimo piano 2021-2023 che verrà presentato al mercato il 24 novembre. Un piano che, secondo quanto anticipa Mf-Milano Finanza, potrebbe avere un respiro anche più lungo, si parla di 10 anni. Barclays, che ha aumentato il Target Price di Enel a 9,10 da 8,9 euro, con conferma di giudizio Overweight, il gruppo è convinto che il gruppo sia in grado di rispettare gli obiettivi finanziari, anche in vista del riassetto dei suoi affari in America Latina.

Qui, la multinazionale tricolore ha avviato una riorganizzazione delle rinnovabile con l'obiettivo di integrazione in Enel América. Un operazione che coinvolge il Centro e il Sud America, lasciando fuori il Cile. Una nota di Enel spiega che gli obbiettivi strategici consentirebbero una maggiore semplificazione della struttura societaria del gruppo e allineando il business Enel Américas al resto del gruppo. Si parla di una fusione che comporterebbe un aumento della partecipazione di Enel in Enel Américas e che prevede l'integrazione in quest'ultima di asset rinnovabili non convenzionali del gruppo italiano in Argentina, Brasile, Colombia, Costa Rica, Guatemala, Panama e Perù.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Affari oggi: sotto i riflettori Enel e i titoli bancari

Today è in caricamento