Mercoledì, 3 Marzo 2021

Pensioni in anticipo anche a marzo, aprile e maggio: tutte le date

Il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha firmato l'ordinanza che conferma il pagamento anticipato delle prestazioni previdenziali anche per i prossimi mesi

Foto di repertorio Ansa

Come avvenuto già nei primi mesi dell'anno, anche per i prossimi, ossia marzo, aprile e maggio 2021, verranno erogate in anticipo le prestazioni previdenziali corrisposte dall’Inps: trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento per gli invalidi civili.  La conferma è arrivata dal Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, che firmato l’Ordinanza n°740 del 12 febbraio 2021, che prevede appunto il pagamento anticipato delle pensioni rispetto a come avveniva prima della pandemia, quando gli assegni arrivavano il primo giorno bancabile di ogni mese.

Pensioni in anticipo a marzo, aprile e maggio: le date

Come avvenuto anche a gennaio e febbraio 2021, il provvedimento arriva anche per consentire l’accesso scaglionato e contingentato degli utenti presso gli uffici di Poste Italiane. I servizi coinvolti sono i seguenti:

  • trattamenti pensionistici
  • assegni
  • pensioni
  • indennità di accompagnamento per gli invalidi civili.

Al momento conosciamo soltanto le in cui inizieranno e termineranno i pagamenti per i prossimi mesi, confermate dalla nota della Protezione civile: 

  • pensioni marzo 2021: pagamenti dal 23 febbraio al 1° marzo 2021
  • pensioni aprile 2021:  pagamenti dal 26 marzo al 1° aprile 2021 
  • pensioni maggio 2021: pagamenti dal 26 aprile al 1° maggio 2021.

Il calendario completo dell'ordine alfabetico con cui verranno effettuati i pagamenti nei periodi indicati non è ancora stato pubblicato sul sito dell'Inps o di Poste Italiane, ma è certo che verrà utilizzato uno schema simile a quelli di gennaio e marzo per consentire l’accesso scaglionato e contingentato degli utenti ed evitare rischi di contagio presso gli uffici postali.

Il diritto al rateo mensile delle varie prestazioni si perfeziona comunque il primo giorno del mese di competenza dello stesso. Infine, per quanto riguarda gli utenti che non ritirano la pensione presso gli uffici postali, ma ricevono l'accredito direttamente sul proprio conto bancario, il versamento avverrà, come di consueto, il primo giorno bancabile del mese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensioni in anticipo anche a marzo, aprile e maggio: tutte le date

Today è in caricamento