rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Futuro incerto

Stellantis, altri 15 giorni di cig per 7mila lavoratori

La richiesta dei sindacati: cassa integrazione fino al 13 marzo per i dipendenti dello stabilimento di Melfi. La produzione rimane sospesa, mentre l'incertezza sul futuro resta grande, in uno scenario reso ancor più complesso dalla protesta degli autotrasportatori e dalla crisi tra Russia e Ucraina

Quindici giorni di cassa integrazione per i circa settemila dipendenti dello stabilimento Stellantis di Melfi, in provincia di Potenza. Questa la richiesta dei sindacati emersa durante l'incontro fra direzione aziendale ed Rsa avvenuto nella mattina di oggi, venerdì 25 febbraio. Gli attuali "scenari internazionali - hanno spiegato i sindacati - hanno pesanti ricadute sulla situazione produttiva a Melfi". La cassacassa integrazione collettiva dovrebbe partire domani, sabato 26 febbraio, fino al 13 marzo prossimo. Si chiude quindi il contratto di solidarietà che prevedeva turni ridotti del 50%, mentre la produzione rimarrà ancora ferma, almeno fino alle 6 di lunedì mattina. 

Il futuro dei 7mila lavoratori di Melfi rimane comunque in bilico. Una situazione resa ancor più complessa dalla protesta contro il caro-carburante portata avanti in questi giorni dagli autotrasportatori che, interrompendo il trasporto su gomma in tutta Italia, blocca anche il rifornimento di materiali essenziali per l’attività dello stabilimento. Mentre contiuna a pesare anche l'ormai "vecchia" crisi dei semiconduttori, lo scenario è diventato ancora più incerto dopo l'invasione russa in Ucraina, nelle zone vicine a Polonia e Romania, dvoe il gruppo ha alcuni fornitori. L’azienda ha precisato però che, nell’eventualità si sblocchi la situazione degli autotrasportatori, si potrebbe lavorare qualche giorno la prossima settimana. Piccoli passi in avanti, ma il vero problema arriverà a giugno, quando avrà fine il piano quinquennale degli ammortizzatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stellantis, altri 15 giorni di cig per 7mila lavoratori

Today è in caricamento