rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Lavoro

Ict: stampa 3D a metallo, Elmec amplia laboratorio

Power industry, Oil&Gas, automazione e accessori moda sono solo alcuni dei settori che più beneficiano della possibilità di produrre oggetti in tempi rapidi in acciaio e altre leghe


Brunello (Va), 10 nov. (Labitalia) - Elmec 3D, business unit di Elmec Informatica dedicata all'additive manufacturing, annuncia oggi l'introduzione all'interno del proprio laboratorio di Brunello di due nuove stampanti a metallo della società tecnologica americana Desktop Metal: la Shop System e la Studio System. La stampa 3D metallo, che ha vissuto una rapida accelerazione negli ultimi anni, è oggi una tecnologia che consente di produrre piccoli e medi lotti di parti e componenti finali alla stregua delle tecnologie più tradizionali, ma con notevoli vantaggi in termini di tempistiche, riduzione degli scarti, customizzazione e libertà geometrica.


Come riporta anche l'annuale report globale sulla manifattura additiva Wohlers Report "La crescita di guadagni provenienti della stampa 3d metallo ammontava al +41.9% per l'anno 2018 e al +15.2% per il 2020, nonostante la pandemia globale, riportando sempre un trend di crescita". Secondo Technavio, inoltre, la manifattura additiva a metallo crescerà con un tasso medio del 22% tra il 2021 e il 2025, registrando un incremento di 7,19 miliardi di dollari.


"La stampa 3D a metallo rappresenta un importante strumento, ma con un'adozione ancora limitata in Italia, per ridurre tempi e costi di produzione al servizio del settore manifatturiero. Come Elmec 3D siamo impegnati a portare continua innovazione ai nostri clienti, abbassando le barriere che impediscono l'adozione delle tecnologie additive. L'esperienza maturata sul campo ci ha permesso di selezionare la tecnologia di Desktop Metal, che ha il potenziale di accelerare l'evoluzione delle imprese verso una produzione 4.0 -afferma Martina Ballerio, Bu Manager di Elmec 3D-. Gli ingegneri di Elmec 3D lavorano fianco a fianco con i nostri clienti per fornire loro gli strumenti e le competenze necessarie a ridurre i costi e aumentare le performance dei loro componenti".


Desktop Metal, che ad oggi rappresenta uno dei principali player di riferimento, nasce nel 2015 con l'obiettivo di creare una stampante 3D a metallo più veloce, produttiva e accessibile rispetto a quelle già presenti sul mercato. Con una crescita esponenziale, l'azienda nel 2017 presenta due soluzioni di stampa 3d metallo ricevendo numerosi premi e riconoscimenti a livello mondiale grazie all'introduzione della stampante a metallo "più veloce al mondo", come affermato da uno dei co-fondatori in occasione dell'edizione 2018 di Formnext, una delle fiere internazionali di riferimento per il settore.


La casa statunitense ha introdotto due principali soluzioni per la stampa 3D di metalli. Il modello Studio più compatto, idoneo per prototipia e attrezzature per l'assemblaggio, è basato sulla tecnologia Bound Metal Deposition, ovvero sulla deposizione di materiale estruso, composto dall'unione di polvere di metallo e leganti polimerici, che vengono poi eliminati per dare vita ad una parte interamente metallica. Il modello Shop - che si presenta come uno dei più produttivi sul mercato della stampa 3D a metallo - lavora con tecnologia Binder Jetting, basata sulla fusione delle polveri di metallo e consente un'alta produttività per realizzare piccole e medie produzioni. Per entrambe le tecnologie, Desktop Metal ha semplificato le fasi di processo, che prevede principalmente una fase di stampa e una di sinterizzazione all'interno della fornace dedicata.


Tra i metalli a disposizione per la stampa troviamo diversi tipi di acciai come il 17-40ph, il 316L o legati come il cromo cobalto, adatte a diversi settori, dall'industria fino agli accessori per la moda. Altri materiali sono al momento disponibili per la soluzione Studio, come ad esempio titanio e rame. Tra i settori applicativi più comuni troviamo, oltre a quello dell'accessorio moda, anche il power machinery, l'automazione industriale, il medicale, l'oil&gas, l'industria elettrica, dove la tecnologia consente di produrre ciò che con le tecnologie più tradizionali non sarebbe possibile, avendo sempre a portata di mano la possibilità di apporre modifiche al progetto.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ict: stampa 3D a metallo, Elmec amplia laboratorio

Today è in caricamento