Lunedì, 14 Giugno 2021

Contraccettvi gratis a minorenni e disoccupate nei consultori

La Regione Piemonte ha approvato la legge. Critica la Diocesi di Torino: "Serve altro"

Anticoncezionali gratuiti per minorenni, disoccupate e donne non abbienti tra i 26 e i 45 anni. Succede in Piemonte, dove il provvedimento è stato inserito nella legge, approvata ieri in consiglio comunale, che già prevedeva per le Asl di trasferire medici da un presidio all'altro per garantire alle donne il diritto all'aborto. 

I consultori potranno distribuire preservativi ma soprattutto spirali, anelli e cerotti a rilasci ormonale, scrive Repubblica.  Un anticoncezionale femminile costa tra i 15 e i 20 euro, sostiene Marco Grimaldi, che ha avanzato la proposta insieme a Silvana Accossato (entrambi sono di Liberi e Uguali) e  "non dobbiamo mettere le persone nelle condizioni di dover scegliere tra acquistare un anticoncenzionale o dei beni essenziali per la propria famiglia".

Secondo l'assessore alla Sanità Antonio Saitta, "qualsiasi misura che miri alla prevenzione ci vede favorevoli" ha detto ricordando la rete di 180 sportelli a disposizione delle donne in tutto il Piemonte. Per adesso non ci sono previsioni di costi e l’assessore conta che sia il personale medico, dopo aver fotografato la situazione dei consultori, a "indicare a noi politici le esigenze e le migliori modalità di prevenzione".

Immediata la replica della Diocesi dalle colonne del settimanale Il Tempo: "I ragazzi hanno bisogno di ben altro per formarsi a gestire la loro sessualità, considerando quanto le scelte che si fanno negli anni giovanili sono decisive per il resto dell'esistenza. Come pensare che la sessualità sia ridotta a un puro esercizio del piacere fisico o a un campo di sperimentazione e di conquista?"

Fonte: La Repubblica →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contraccettvi gratis a minorenni e disoccupate nei consultori

Today è in caricamento