Lunedì, 21 Giugno 2021

Elefante vive per due anni con una trappola nel corpo: liberato e curato

Dopo due anni di sofferenze l'animale è stato operato e curato. Purtroppo la caccia agli elefanti è molto diffusa in Zimbabwe, scrive La Zampa.it

In Zimbabwe è in corso di svolgimento un olocausto di eleganti, gli animalisti denunciano da anni il dramma che sembra passare però sotto silenzio. Un esemplare di elefante che da tempo non veniva più avvistato dalle organizzazioni locali di veterinari e ambientalisti è tornato a farsi vedere, ed è stata la sua salvezza. 

Era stato ferito da una trappola di fil di ferro che da chissà quanti mesi era rimasta infilzata nel suo corpo. Aveva una grave infezione, l'hanno salvato i veterinari dell’AWARE dopo che mesi fa i volontari di un'altra organizzazione locale di veterinari e ambientalisti, la Wildlife Conflict Managment Chirundu Elephant Program, avevano tentato di avvicinarlo.

I medici si sono resi conto che il fil di ferro era penetrato all'interno della zampa per ben 6 centimetri. Dopo due anni di sofferenze l'animale è stato operato e curato. Purtroppo la caccia agli elefanti è molto diffusa nel paese africano. La Zampa.it scrive:

Trappole come quella che torturava l’esemplare sono causa di mali per moltissime specie in Zimbabwe, dove le popolazioni devono cacciare animali selvatici per avere un apporto di proteine nella loro scarsa alimentazione. Piazzate in ogni territorio non soggetto a controlli da parte della guardia forestale, le trappole hanno lo scopo di catturare piccole antilopi, ma rappresentano un pericolo anche per leoni, rinoceronti ed elefanti. 

Fonte: LaZampa.it →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elefante vive per due anni con una trappola nel corpo: liberato e curato

Today è in caricamento