Venerdì, 22 Ottobre 2021

Pubblicità troppo volgare per il gelato al pistacchio di Bronte, è polemica

E' rimasto in via Vincenzo Giuffrida, in pieno centro, per due settimane. Un grande cartello, di sei metri per sei. Lo slogan era: "Oggi continuiamo a mettervelo in bocca".

Una pubblicità volgare per il famosissimo gelato di Bronte. A tanti non è piaciuta e sono fiorite le polemiche. Lo racconta il Corriere del Mezzogiorno.

A Catania quel maxi-cartellone pubblicitario lo hanno visto quasi tutti. E' rimasto in via Vincenzo Giuffrida, in pieno centro, per due settimane. Un grande cartello, di sei metri per sei. Lo slogan era: "Oggi continuiamo a mettervelo in bocca".

I social network sono stati invasi dalle foto che pedoni e automobilisti hanno fatto al cartellone.

La réclame è dedicata al famosissimo gelato al pistacchio di Bronte, venduto da una nota gelateria di Fondachello di Mascali che già nel 2000 aveva stupito con effetti speciali. Tredici anni fa, infatti, la stessa pubblicità recitava “… sulla bocca di tutti” dando anche in questo caso ampio spazio alla fantasia. Se è vero che bene o male è sempre meglio che se ne parli, l’effetto speciale della promozione dedicata al gelato è perfettamente riuscito. La pubblicità ha anche valicato i confini siciliani.

Giuseppe Leanza, esperto di marketing, apprezza la trovata: "È stata certamente una scelta estrema – spiega – ma si è ottenuto il massimo risultato. Il messaggio è talmente forte che certamente arriva. C’è il rischio quando si fanno queste cose di avere commenti anche negativi, ma l’attenzione dei consumatori, di fatto è stata catturata. Si tende sempre ad andare sulla trasgressione e sull’eccesso perché è ciò che affascina l’utente. Il risultato dal punto di vista della comunicazione è innegabile".

Fonte: Corriere del Mezzogiorno →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblicità troppo volgare per il gelato al pistacchio di Bronte, è polemica

Today è in caricamento