Sabato, 23 Ottobre 2021

I servizi segreti tedeschi coprivano cellula terroristica neonazista

Terremoto a Berlino: si dimette capo dei servizi segreti per omissioni e coperture di cellula neonazista colpevole di almeno dieci omicidi

I servizi segreti tedeschi erano a conoscenza dell'esistenza della cellula neonazista "Clandestinità nazionalsocialista", colpevole dell'uccisione di almeno dieci persone di origine straniera in Germania tra il 2000 e il 2010.
Sapevano, ma non li hanno fermati. Anzi, secondo le accuse avrebbero utilizzato i suoi componenti come informatori, pur essendo a conoscenza del fatto che avevano già ucciso e che sarebbero tornati a farlo.

L'inchiesta sulle omissioni e coperture dei vertici dei servizi segreti di Berlino ha portato però oggi a un vero e proprio terremoto: il presidente dei servizi interni, Heinz Fromm, ha annunciato le sue dimissioni, che sono state immediatamente accettate dal ministro dell'Interno Hans-Peter Friedrich.

Mandanti ed esecutori di una lunga scia di omicidi, di cui si temeva il movente di odio razzista, erano rimasti ignoti fino al 2011, quando gli inquirenti erano riusciti a collegarli a tale cellula neonazista. Della cui esistenza erano però già al corrente i servizi segreti.
Aspetto ancora più inquietante è il fatto che tutti i documenti relativi alla cellula dei servizi segreti sono stati distrutti nel momento in cui è stata avviata l'inchiesta nel novembre 2011.

Fonte: Spiegel →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I servizi segreti tedeschi coprivano cellula terroristica neonazista

Today è in caricamento