Martedì, 27 Luglio 2021
Animali domestici

Viaggiare all'estero: passaporto europeo per animali. Cos'è e come funziona

Per viaggiare all'estero con i propri amici pelosi è necessario effettuare per tempo il passaporto europeo per pet. Scopriamo cos'è e come richiederlo

@Pixabay

Estate è tempo di viaggi e vacanze, e per chi convive con un animale domestico è necessario effettuare il passaporto europeo per pet, un documento fondamentale soprattutto in caso di viaggi all'estero.

Scopriamo cos’è e dove richiedere il passaporto per animali.

Passaporto europeo per animali: cos’è

Il passaporto europeo per animali è un documento necessario in caso di viaggi all’estero, che va a sostituire totalmente il libretto sanitario dei nostri amici pelosi.

Infatti, su questo documento verranno riportate tutte le vaccinazioni, inclusi i richiami. Il consiglio in caso lo usiate per il primo anno è di portare sempre con voi anche il libretto sanitario, che invece potrete definitivamente togliere dalla valigia negli anni a seguire.

Passaporto per animali: come funziona e chi lo rilascia

Il passaporto europeo in Italia è rilasciato dai servizi veterinari dell’Asl locale su richiesta del proprietario. Il documento contiene tutte le indicazioni per identificare l'animale, e per i cani il rilascio viene effettuato successivamente l’iscrizione all'anagrafe canina.

Le Asl danno il documento anche prima di aver effettuato il vaccino anti-rabbia; ma in tal caso, non è possibile mettersi in viaggio perché per espatriare, anche solo in Europa, è necessario aver effettuato il vaccino almeno da 21 giorni.

Se avete richiesto il passaporto prima del vaccino, sarà poi il veterinario a firmare e compilare il documento con la data di vaccinazione e l'adesivo con il numero di batch del vaccino stesso.

Al contrario, invece, se vaccinerete il pet prima di richiedere il passaporto dovrete portare presso la Asl il libretto sanitario con tutte le vaccinazioni effettuate, che saranno poi riportate sul nuovo documento idoneo per viaggiare all’estero.

Rinnovo

Il rinnovo del passaporto europeo per animali è automatico. Inoltre, in caso di richiamo dell’antirabbica, questo va effettuato prima della scadenza di 12 mesi; se effettuato per tempo sarà sempre il veterinario di fiducia ad applicare l'etichetta del batch sul documento aggiornando anche la data e la nuova scadenza sempre dopo 1 anno.

E’ interessante sapere che vi sono anche vaccini anti-rabbia della durata di 3 anni, comodi in caso di viaggi all’estero frequenti, ma occorre prestare attenzione alle normative vigenti nei vari paesi perché non è accettato ovunque.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggiare all'estero: passaporto europeo per animali. Cos'è e come funziona

Today è in caricamento