rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
publisher partner

La sicurezza si fa insieme, in estate ancora di più

Ammodernamento e potenziamento di un tratto autostradale, in vista dell’esodo estivo: lo spot della nuova società che si occuperà del nord est d’Italia

Spesso al centro di dibattiti, titoli di cronaca o nuovi decreti legislativi, il tema della sicurezza, con l’arrivo della stagione delle grandi partenze, torna al centro dell’attenzione, con gli occhi puntati su strade e autostrade. Si registra infatti che, giunti all’esodo estivo, transiteranno circa 2 milioni di veicoli nel solo nord est d’Italia.

Se da una parte è importante che ogni individuo porti con sé tutte le attenzioni e precauzioni del caso (forma fisica e riposo, controllo dello stato meccanico delle vettura, ma anche e soprattutto attenzione alla guida), dall’altra risulta fondamentale che le infrastrutture siano pronte ad accogliere tale mole di traffico in tutta sicurezza.

Ecco perché Autostrade Alto Adriatico si muove in direzione di un ammodernamento e potenziamento dell’autostrada A4.

Una nuova strada, la professionalità di sempre: lo racconta uno spot

Autostrade Alto Adriatico è la Concessionaria delle autostrade A4 (Venezia – Trieste), A23 (Palmanova – Udine Sud), A28 (Portogruaro – Conegliano), A34 (Villesse – Gorizia), A57 Tangenziale di Mestre (con competenza fino al Terraglio). Si tratta di una società a capitale interamente pubblico, con il 90,5% delle quote detenute dal Friuli Venezia Giulia e il restante 9,5% dalla regione Veneto. Tale concessione rappresenta una modalità di affidamento mai sperimentata, che ha richiesto un complesso processo approvativo che ha coinvolto stakeholder nazionali ed europei.

È sufficiente dare uno sguardo al nuovo spot per comprendere i profondi valori e la filosofia che ruotano intorno a questa nuova azienda che, subentrata ad Autovie Venete, desidera portare avanti un lavoro iniziato oltre 90 anni fa.

Dopo una storia iniziata nel 1928, inizia ora un nuovo capitolo che vede Autostrade Alto Adriatico intraprendere una nuova strada, mantenendo intatta la professionalità di sempre: rimane infatti attivo l’obiettivo di “mantenere la concessione sotto il controllo delle due Regioni interessate e di consentire che le risorse possano continuare ad essere investite per lo sviluppo del territorio”.
 

Obiettivo principale: la sicurezza stradale

È bene ricordare che, prima di mettersi in viaggio, è necessario che ogni individuo tenga conto di alcuni fondamentali accorgimenti:

  • la propria forma fisica e adeguato riposo
  • un meticoloso controllo dello stato meccanico della propria autovettura
  • attenzione costante alla guida (non si utilizza lo smartphone mentre si è al volante)

Perché il cerchio si chiuda, risulta altresì determinante il ruolo giocato dalle infrastrutture.

A tal proposito, Autostrade Alto Adriatico proseguirà nei lavori di ammodernamento della A4, infrastruttura strategica non solo per il Friuli Venezia Giulia ma anche per l’intero Paese, nella prospettiva di una “sempre maggiore integrazione logistica con le principali direttrici continentali finalizzata ad incrementare la capacità di assorbimento dei volumi di traffico e a rafforzare i livelli di sicurezza stradale”.

È di pochi giorni fa la notizia che annuncia l’apertura dei primi 5 chilometri di terza corsia del tratto tra Alvisopoli e Portogruaro lungo l’autostrada A4. Si tratta complessivamente di 55 chilometri percorribili di terza corsia lungo una tratta conosciuta in tutta Europa come hub logistico e snodo commerciale internazionale.

RSTE0396 copy

Aggiornamenti su traffico e viabilità grazie a una semplice app

Autostrade Alto Adriatico offre all'utenza una vasta gamma di sistemi per informarsi prima e durante il tragitto.
È infatti possibile scegliere tra:

  • Il sito www.infoviaggiando.it dove è possibile ascoltare 140 bollettini settimanali sul traffico
  • L’app infoviaggiando che trasmette le informazioni in tempo reale su viabilità, traffico, lavori in corso e chiusure autostradali
  • Il numero verde 800996099 (Un operatore risponderà all’utente in italiano, in inglese e in tedesco, dalle 7,00 del mattino alle ore 22,00. Nelle ore notturne un registratore elettronico tradurrà in tempo reale le informazioni che arrivano dalle Sale Radio delle autostrade e consentirà di mantenere aggiornati gli utenti dell’autostrada che vorranno ricevere le informazioni al telefono).

Inoltre è possibile informarsi attraverso i 190 pannelli a messaggio variabile dislocati lungo la rete autostradale e all’ingresso dei caselli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento