Sabato, 13 Luglio 2024
Animalisti

Blitz degli animalisti alla cena di Cracco: "La beneficenza gambizza l'innocenza"

A protestare sono stati gli animalisti de "Le Iene Vegane". Nel mirino il menù dello chef (da 500 euro a persona)

Blitz degli animalisti de 'Le Iene Vegane' alla cena di gala firmata da chef Carlo Cracco in Galleria Vittorio Emanuele, a Milano. 

Verso le 20.30, i manifestanti si sono presentati all'esterno del salotto buono di Milano - che ha festeggiato centocinquanta anni - per protestare contro "il menù a base di ossobuco e carne organizzato da Carlo Cracco". 

Le "Iene" hanno voluto mostrare tutto il loro dissenso per "l’olocausto animale - questo le loro parole - per una cena che per aiutare uccide". Una sorta di "beneficenza che gambizza l’innocenza": uno slogan questo ripreso anche su uno striscione. 

I vegani, con mani e gambe "insanguinate" in segno di protesta, hanno scandito alcuni slogan al megafono e hanno cercato di entrare in Galleria, venendo però respinti dalla sicurezza. 

Animalisti cena Cracco-2-2

I partecipanti, oltre novecento, hanno pagato 500 euro a testa: soldi che verranno poi devoluti alla Caritas per il progetto “Cena sospesa”. Il menù della serata, più mondana che mai, è stato un inno alla “milanesità”: tuorlo d’uovo croccante per antipasto - unica eccezione alla tradizione, in onore allo chef -, risotto alla milanese, ossobuco e panettone farcito della pasticceria Marchesi. 

Proprio per permettere la disposizione dei novantadue tavoli e per tutti i controlli del caso, la Galleria è stata off limits dalle 15.30 del pomeriggio, quando sono stati evacuati tutti i negozi e gli uffici e le forze dell’ordine hanno dato il via alle opere di bonifica, oscurando e sbarrando tutte le finestre che affacciano sull’Ottagono.

Video | La super cena da 500 euro a testa firmata da Cracco

Non è la prima volta, tra l’altro, che gli animalisti si scagliano apertamente contro Carlo Cracco, che proprio in Galleria aprirà il suo nuovo ristorante. A marzo scorso, quindici persone erano entrate nel locale di via Victor Hugo di Cracco e avevano urlato "Questo è un ristorante di merda e Cracco è un assassino perché cucina gli animali" prima di fuggire. 

La notizia su MilanoToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz degli animalisti alla cena di Cracco: "La beneficenza gambizza l'innocenza"
Today è in caricamento