Sabato, 31 Luglio 2021
Città Pavia

Esce dal lavoro e scompare, Massimo Scorsoni ritrovato dopo 24 ore: la gioia della famiglia

Un controllore lo ha avvistato a una fermata dell'autobus e ha dato l'allarme. "Grazie controllore Atac, grazie a chiunque tu sia", dice il nipote Nicola 

ROMA - Lo hanno potuto riabbracciare e riportare nella sua casa a Marconi. Lieto fine per i familiari di Massimo Scorsoni, scomparso misteriosamente lo scorso 9 gennaio dopo essere uscito da lavoro. A ritrovarlo ad una fermata del bus in viale dell'Agricoltura nel pomeriggio di ieri un controllore Atac, che lo ha riconosciuto attraverso gli avvisi di scomparsa affissi in tutta la zona da dove si era allontanato. All'Eur sono poi arrivati gli agenti di polizia. Andati in commissariato i familiari del 55enne affetto da sindrome di down lo hanno poi riportato a casa in via Macedonio Melloni.

Ritrovato Massimo Scorsoni

Sano e salvo, solamente provato dalle oltre 24 ore passate fuori dalla propria casa, Massimo Scorsoni non ha indicato ai familiari ed ai poliziotti dove ha passato la notte fra il 9 ed il 10 gennaio. Come spiega il nipote Nicola Fraschetti "sta bene e lo abbiamo riportato a casa, ha fatto una bella doccia e si è messo a dormire. Siamo felici che zio Massimo sia di nuovo con noi".

Massimo Scorsoni ritrovato all'Eur

Massimo Scorsoni era sparito intorno alle 13:30 del 9 gennaio, dopo essere uscito dal lavoro che svolge al Servizio Giardini in via di Grottaperfetta, a Tor MaranciaPoi la denuncia di scomparsa e l'appello ai romani per avere informazioni su di lui. Nel pomeriggio del 10 gennaio il lieto fine: "Grazie per l'aiuto e la solidarietà mostrata da tanta brava gente - le parole di Nicola Fraschetti -. Grazie controllore Atac, grazie a chiunque tu sia". 

La notizia su RomaToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce dal lavoro e scompare, Massimo Scorsoni ritrovato dopo 24 ore: la gioia della famiglia

Today è in caricamento