rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Città Cosenza

Tre senzatetto arsi vivi: erano in un casolare abbandonato

Dramma a Cosenza: l'incendio potrebbe essere stato causato da un corto circuito di una stufa elettrica

COSENZA - Tre senzatetto sono morti a Cosenza nell'incendio del vecchio casolare abbandonato nel quale erano andati a vivere. I cadaveri dei tre sono stati trovati dai vigili del fuoco intervenuti per spegnere un incendio nello stabile, situato nel centro storico della città.

Il rogo potrebbe essere stato causato dal corto circuito di una stufa elettrica allacciata alla rete con un collegamento di fortuna.

Le tre vittime sarebbero di nazionalità romena. E' quanto emerge dai primi accertamenti degli investigatori anche sulla base dei racconti degli abitanti della zona. Un clochard morto potrebbe essere un uomo che spesso stazionava davanti ad un supermercato della zona e che usava una stampella per un problema ad una gamba.

Al momento, tuttavia, l'identità delle vittime non è stata ancora stabilita con certezza, anche perché i corpi sono carbonizzati.

La casa in cui si è verificato l'incendio è un vecchio casolare ormai ridotto in stato di abbandono con le finestre rotte e un portone in legno. All'interno, al piano terra, il pavimento è cosparso di bottiglie di birra, sacchetti della spazzatura e teli di cellophane usati dai senzatetto per proteggersi dal freddo. Il casolare, secondo il racconto di chi abita nelle vicinanze, da tempo era utilizzato da senzatetto che vi trascorrevano la notte.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre senzatetto arsi vivi: erano in un casolare abbandonato

Today è in caricamento