Giovedì, 26 Novembre 2020
Potenza

Pregiudicato ucciso in pieno centro: fermato il nipote dell’uomo che lui uccise nel 2003

L’omicidio a Rapolla (Potenza). La vittima era stata condannata a 22 anni per l’omicidio dello zio dell’uomo fermato oggi dai carabinieri. Era uscito dal carcere ma era ancora sottoposto a sorveglianza speciale

Un uomo 51 anni, Pasquale Grosso, con precedenti penali, è stato ucciso questa mattina nel centro storico di Rapolla, piccolo paese lucano provincia di Potenza. 

Sull’accaduto indagano i carabinieri del comando provinciale di Potenza, che hanno già fermato un uomo, un 36enne del posto: Grosso era stato condannato per l'omicidio dello zio. 

Il 28 luglio 2003 Grosso aveva ucciso nella piazza del paese a colpi di pistola l’imprenditore 39enne Pasquale Acucella, fratello dell’allora sindaco del paese, Nicola. Il fermato è il nipote di Pasquale Acucella. 

L'omicidio di Pasquale Grosso a Rapolla (Potenza)

Grosso, che per quell’omicidio era stato condannato a 22 anni di reclusione, era uscito da carcere ma era ancora sottoposto a sorveglianza speciale. Il 51enne è stato ucciso nei pressi dello stesso luogo dove il 28 luglio 2003 fu ucciso Pasquale Acucella.

Sull’accaduto sono in corso indagini della Procura di Potenza, coordinate dal pm Vincenzo Montemurro. Secondo quanto riferiscono le agenzie, anche il fermato ha precedenti penali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pregiudicato ucciso in pieno centro: fermato il nipote dell’uomo che lui uccise nel 2003

Today è in caricamento