Mercoledì, 3 Marzo 2021
Rimini

Bagnino picchiato selvaggiamente da padre di famiglia: tutta "colpa" delle meduse

Brutto episodio a Torre Pedrera, Rimini

Il bagnino, 29 anni, finisce all'ospedale, mentre l'aggressore, 37 anni, viene denunciato per lesioni aggravate. Brutto episodio a Torre Pedrera, Rimini. Tutta "colpa" delle meduse. L'unica colpa della vittima è stata quella di riprendere l'aggressore e suo figlio che stavano catturando le meduse sulla battigia. "Ero in servizio al Bagno 62 - racconta il bagnino di salvataggio - quando ho notato padre e figlio che pescavano le meduse in mare per metterle in un secchiello. Ho spiegato loro che non si trattava di animali pericolosi e che, se fosse passata la Capitaneria di Porto o i carabinieri Forestali, quello che stavano facendo era un reato che comportava anche una multa salata". 

RiminiToday racconta come sono andate le cose da quel momento in poi. Il padre di famiglia "non ha gradito" l'intromissione, e si è fatto minaccioso. "Quell'uomo - racconta la vittima - si è fatto sempre più aggressivo iniziando a urlare 'Io faccio quello che voglio' e, dopo che gli avevo ributtato le meduse in mare, ha afferrato la paletta del figlio con la punta in ferro e ha iniziato a spaccare in due gli animali". Poteva finire così, un battibecco sgradevole e nulla più. E invece no.

"Mi ha aggredito alle spalle"

"Io sono tornato verso la torretta, per prendere il telefono e chiamare la Capitaneria di Porto ma il bagnante mi ha aggredito alle spalle. Prima mi ha colpito con una testata e, quando sono caduto sulla sabbia in stato di semi incoscienza, ha infierito spaccandomi prima la paletta del figlio in testa e, mentre ero a terra, mi ha messo le mani al collo cercando di strangolarmi".

Gli altri bagnanti hanno lanciato l'allarme; l'aggressore si è allontanato in tutta fretta dalla spiaggia ma è stato seguito da un testimone che ha avuto la prontezza di annotare il numero di targa. Prognosi di 8 giorni per il bagnino, e gli agenti della Volante sono risaliti fino all'aggressore senza difficoltà grazie al numero di targa: è stato identificato e denunciato. Leggi su RiminiToday

L'arma dell'aggressione

salvataggio aggrediot 2-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagnino picchiato selvaggiamente da padre di famiglia: tutta "colpa" delle meduse

Today è in caricamento