rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Violenze in casa / Roma

Le figlie mettono le telecamere in casa e scoprono cosa faceva la badante con loro padre

Minacce, insulti e schiaffi: la donna è stata arrestata dopo l'intervento della polizia

Minacce e insulti urlati a gran voce, così forti anche da attirare l'attenzione dei vicini di casa. E poi ancora le violenze, con gli schiaffi in faccia. Una storia da incubo per un anziano, un uomo di 75 anni, ormai vittima della sua badante, una cittadina romena di 55 anni. A salvarlo sono stati proprio i suoi vicini di casa, prima, e le sue figlie, poi, che hanno deciso di installare un impianto di videosorveglianza in casa che, di fatto, ha ripreso tutti i maltrattamenti subiti dall'uomo. 

La ricostruzione

I fatti si sono consumati a Roma, nella zona dell'Appio Latino. Secondo quanto appreso le violenze si sarebbero protratte per diverso tempo, da agosto del 2023. Alcuni condomini, proprio all'epoca, avevano allertato le figlie del 75enne anziano, allettato, avvertendole che spesso la badante urlava contro di lui e lo minacciava verbalmente.

Le immagini video

Preoccupate per il padre, le due hanno provveduto a installare un impianto di videosorveglianza interno all'abitazione per poter monitorare i comportamenti della donna. Mercoledì scorso le figlie dell'uomo hanno fatto accesso al sistema e dai video hanno potuto verificare che la badante stava effettivamente insultando e minacciando il loro anziano padre, colpendolo con schiaffi al volto.

L'intervento della polizia

A quel punto le due hanno chiamato il numero unico per le emergenze. Sul posto si sono fiondati gli investigatori del commissariato Appio della polizia di Stato che erano proprio all'Appio Latino per un controllo del territorio. Una volta acquisite e viste le immagini, i poliziotti hanno arrestato la badante romena con la pesante accusa di maltrattamenti nei confronti di una persona anziana.

A quel punto la procura ha chiesto e ottenuto la convalida dell'operato della polizia di Stato da parte del gip e la donna è stata portata nel carcere di Rebibbia. Ora si indagherà per capire da quanto tempo le violenze andavano avanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le figlie mettono le telecamere in casa e scoprono cosa faceva la badante con loro padre

Today è in caricamento