rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
L'allarme dato dal figlio / Cremona

Dramma in azienda: cade nella vasca dei liquami e muore annegato

La vittima è un agricoltore. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria che potrebbe disporre ulteriori approfondimenti

È morto annegato nella vasca dei liquami: è il dramma che si è consumato domenica sera (29 ottobre) in località Melotta a Casaletto di Sopra, comune in provincia di Cremona. La vittima è l'agricoltore Bortolo Pontoglio, 84 anni, originario di Orzinuovi (Brescia): secondo una prima ricostruzione, stava lavorando nell'azienda agricola di proprietà del figlio quando, per cause ancora in corso di accertamento, è precipitato nella vasca e qui è morto. L'allarme è stato dato intorno alle 20. È stato proprio il figlio a chiamare il 112, dopo aver udito un tonfo, mentre del padre non c'era traccia.

In pochi minuti sono arrivati sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri della compagnia di Crema, un'ambulanza della Croce verde di Soncino, i tecnici di Ats (azienda tutela salute). Per recuperare il corpo ormai senza vita di Bortolo Pontoglio è stato necessario svuotare la vasca. Ora la salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria che potrebbe disporre ulteriori approfondimenti.

Segui Today anche sul nuovo canale WhatsApp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma in azienda: cade nella vasca dei liquami e muore annegato

Today è in caricamento