Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Forconi, c'è chi dice no: scattano le contro proteste

Mentre i manifestanti presidiano il Parlamento e danno vita al terzo giorno di proteste nelle città italiane, nel torinese ci sono mobilitazioni per dire #noaiforconi

TORINO - Dopo tre giorni di blocchi, traffico in tilt, cortei e presidi, una parte dei cittadini torinesi ha deciso di dire basta e passare all'azione organizzando una contro protesta. L'appuntamento è a Piazza Palazzo di Città alle ore 19 e lo scopo - come si legge nella fanpage dell'evento organizzato su Facebook - è non lasciare le strade in mano ai Forconi".

"Perché la crisi economica non ci renda tutti più barbari. Cittadini che non ne possono più di vedere la loro città in balia di intimidatori e ricattatori. Ci troviamo stasera, almeno per esserci, in strada, per ritrovare coraggio tutti insieme", spiega l'organizzatore Tommaso Bobbio.

Al momento solo un centinaio coloro che hanno aderito all'invito ma c'è ancora tempo e il numero dei partecipanti potrebbe dunque crescere.

Le prime avvisaglie di insofferenza tra la popolazione si erano già avute oggi a Pinerolo, in provincia, dove è andata in scena una contro manifestazione contro i blocchi alla quale hanno aderito anche il sindaco Eugenio Buttiero e tutta la sua giunta. Il corteo è stato organizzato dal Pd cittadino e dall' ANPI. Un presidio rimane davanti al Comune "per la difesa della legalità e della democrazia". Su Facebook è nata anche la pagina #noaiforconi.

Forconi a Montecitorio | Foto Selene Cilluffo Today.it

Forconi, ancora blocchi e caos

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forconi, c'è chi dice no: scattano le contro proteste
Today è in caricamento