Giovedì, 21 Gennaio 2021

Dalla tavola alla camera da letto: i 10 cibi che fanno bene al sesso

Mangiare sano non significa solo pensare al benessere fisico, ma anche ai risvolti ‘maliziosi’ che le proprietà nutrizionali di alcuni alimenti apportano all’eros. Ecco quelli che risvegliano la passione

Afrodisiaci vengono chiamati i cibi che dalla dea dell’amore e della fertilità prendono il nome, potenti propiziatori del desiderio erotico che dal palato arrivano alla mente e stuzzicano il desiderio di abbandonarsi al piacere erotico. 

Sono almeno 10 questi alimenti che stuzzicano l’appetito sessuale e per quanto non si possa soddisfare la passione per mancanza di un commensale con cui condividerla, hanno dalla loro il fatto di essere salutari e ottimi nell’ambito di una corretta nutrizione. 

Di seguito, la top ten dei più ‘miracolosi’, dal più importante al meno significativo.

1. Miele. Nella sua estrema dolcezza, il miele è una grande fonte di boro, un oligoelemento che nell’organismo aiuta ad aumentare i livelli di estrogeni, i principali ormoni sessuali femminili. Numerosi studi hanno dimostrato che il boro innalza anche il testosterone nel sangue, ormone responsabile del desiderio sessuale sia negli uomini che nelle donne. 

2. Ostriche. I frutti di mare rientrano nella categoria per il loro elevato contenuto di zinco che favorisce la produzione di spermatozoi e aumenta la libido.

3. Aglio. Nonostante l’odore molto forte e sgradevole, rientra nei primi tre cibi più afrodisiaci al mondo. Il principale principio attivo dell’aglio, infatti, è l’allicina, una sostanza che aumenta il flusso sanguigno e secondo una ricerca, mangiare per tre mesi consecutivi quattro spicchi d’aglio al giorno, aiuterebbe a risolvere problemi di impotenza, in particolare nei soggetti che soffrono di colesterolo alto.

4- Fichi. Hanno proprietà afrodisiache oltre che nutritive, digestive e lassative. Già note dagli antichi Greci che ne consumavano regolarmente durante riti propiziatori a sfondo sessuale, per celebrare i raccolti dell’anno, questo frutto vanta origini nobili, menzionati come sono anche nella Bibbia (Adamo ed Eva indossavano delle foglie di fico per coprire le loro parti intime) e nei libri di storia come il frutto preferito di Cleopatra.

5- Cioccolato. Tra le tante funzionalità, contiene l’anandamide, un neurotrasmettitore il cui nome deriva dal termine sanscrito ananda, “beatitudine interiore” e la feniletilamina, un ormone della classe delle anfetamine che rilascia dopamina nei centri del piacere del cervello; stimola, inoltre, sentimenti di eccitazione, attrazione ed euforia, oltre al triptofano, un amminoacido chiave nell’aumento del livello di serotonina, il principale neurotrasmettitore per la produzione di piacere e relax.

6- Basilico. Non va consumato solo come odore per condire vari piatti, ma anche come tisana molto diffusa nella medicina popolare, impiegata per risvegliare gli assopiti istinti sessuali soprattutto nell’uomo. 

7- Banana. Piena di vitamina B, potassio e magnesio, contiene anche un enzima che aumenta la libido maschile e a combattere l’impotenza. Varie ricerche portate avanti in Irlanda e pubblicate sull’International Journal of Cancer, hanno dimostrato, inoltre, come un costante consumo di banane possa essere rapportato a una riduzione dell’incidenza del cancro ai reni. La banana, inoltre, è un ottimo antiossidante, in grado di abbassare la pressione sanguigna, mantenere un livello sano delle ossa, della vista e del sistema cardiaco. 

8- Avocado. Un’antica credenza popolare azteca associa questo frutto ai genitali maschili, considerandolo uno dei simboli fallici per eccellenza, tant’è che addirittura in Spagna i preti cattolici decisero di proibirlo perché il suo riferimento sessuale era oscenamente evidente. Fornisce all’organismo un elevato quantitativo di energia (230 kcal per 100 gr) e contiene anche il betasitosterolo (sostanza che permette di tenere bassi i livelli di colesterolo) e il glutatione, utile per la prevenzione di problemi cardiovascolari.

9- Mandorle. Sono un energetico e un utile antisettico impiegato anche per combattere condizioni infiammatorie di polmoni, genitali e reni e ricche di vitamina A, calcio, ferro ma anche di zuccheri che contribuiscono a dare la giusta energia per prestazioni fisiche. Già nel Medioevo, erano uno degli ingredienti principali nella cucina di corte, indispensabile per i piatti afrodisiaci e i filtri d’amore e non è un caso che, infatti, l’usanza di regalare confetti di mandorla in occasione di battesimi e matrimoni, per augurare fertilità e prosperità nella vita futura, sia giunta ai giorni nostri. 

10- Asparagi. Depurativi e diuretici, leggende e usanze che ruotano intorno agli asparagi sono davvero molte: tra i Romani, ad esempio, era diffusa quella di utilizzare gli asparagi come contraccettivo, facendo portare alle donne un sacchetto di radici sotto le loro vesti. Fonte di potassio, fibre, vitamina B6, vitamina A, e C, acido folico e tiamina o vitamina B1, le quantità di vitamina E contenute negli asparagi stimolano gli ormoni maschili, favorendo una vita sessuale sana e una maggiore virilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla tavola alla camera da letto: i 10 cibi che fanno bene al sesso

Today è in caricamento