Martedì, 27 Luglio 2021
Donna

"Voglio dimagrire!": i consigli più stupidi per tornare in forma

Dai 'diecimila passi al giorno' alla 'ginnastica latente', ecco i precetti più banali in vista dell'estate

Ora che la propensione a denudarsi incalza con l’aumento delle temperature, dappertutto proliferano rubriche che si occupano di salute e bellezza ed enumerano sedicenti ‘segreti’ per sfoggiare un fisico scultoreo nel più breve tempo possibile. Una sequela interminabile di elenchi puntati spaccia i luoghi comuni più conosciuti come rivelatori di misteri inconfessati e incoraggia i sedentari a seguirli alla lettera per ottenere, nel giro di due o tre settimane, una forma ‘perfetta’, per giunta senza tanti sforzi.

-“Evitare l’ascensore e preferire le scale, scendere dal bus una fermata prima di quella giusta e fare una passeggiata” sono i primi consigli da dare a chi, fino alla lettura del 'prontuario del benessere' proprio ignorava l’esistenza del moto più elementare. Inoltre, per dare una sorta di professionalità all’ammonimento, di norma si fornisce anche il dato trito e ritrito dei ‘diecimila passi al giorno’, toccasana da cui proprio non si può prescindere.

-“Alimentazione leggera e ricca di vegetali”. Gettonatissima la bresaola che ha ‘tante proteine e poche calorie’, i peperoni che ‘stimolano il metabolismo’ e l’immancabile storia dell’ananas ‘che brucia i grassi’. E poi giù con la nenia di bere, bere, bere fino a due litri d’acqua in 24 ore, gioendo della diuresi che elimina il superfluo.

-Ginnastica latente. Come se si volessero sussurrare nell’orecchio dei lettori, si svelano gli esercizi fisici da fare in ufficio o mezzi pubblici all’insaputa di passanti e colleghi: “In piedi, stringi forte i glutei e conta fino a dieci prima di rilassarli. Da ripetere cento volte al giorno, poi vedrai i risultati”: s’insinua così un po’ di furbizia sbarazzina, che incentiva puntando sull’ignoranza del vicino inesperto.

Segue, poi, la ‘stupefacente’ rivelazione delle condotte che mal si conciliano con uno stile di vita sano e snello, da depennare assolutamente se non si vuole cadere nel girone dei ‘mediocri’:

-“Essere sedentari”. Nel caso qualche duro di comprendonio non abbia seguito il discorso precedente, si ribadisce il concetto: ‘repetita iuvant’.

-“Digiunare, nell’illusione di dimagrire velocemente”. Non sia mai che qualcuno veramente testardo dimentichi di nutrirsi! Meglio ricordarlo.

-“Fumare e bere superalcoolici”. Eccolo qua, il binomio demoniaco ‘alcool e fumo’. Il segreto di Pulcinella per eccellenza, che dice quanto può far male sgranocchiare patatine e sorseggiare uno spritz, si accompagna alla primitiva conoscenza dei danni del fumo. “Meglio un succo di pomodoro condito, o un succo d’ananas con un goccio di spumante”.

Ma il desiderio di raggiungere in fretta la tanto agognata forma fisica ricopre di autorità anche questi stereotipi, letti, approvati e messi in pratica -magari non del tutto alla lettera-  con lo stesso rispetto portato ai precetti di un illustre cattedratico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Voglio dimagrire!": i consigli più stupidi per tornare in forma

Today è in caricamento