Venerdì, 16 Aprile 2021

Prova costume, guida all’uso corretto della bilancia: gli errori da evitare prima di pesarsi

Siete certi di pesarvi correttamente? Un team di esperti ha indicato le accortezze da considerare prima di salire sulla bilancia. Un esempio? Mai dopo aver fatto la doccia

Guida all’uso corretto della bilancia: gli errori da evitare prima di pesarsi

La primavera inesistente e la pioggia incessante come nelle più cupe giornate invernali allontanano la consueta ansia da prova costume che, di norma, in questo periodo dell’anno è già bella pronta ad invadere gli animi di chi sa di dover indossare boxer, slip e bikini. Ma la speranza non molla la presa: l’estate prima o poi arriverà e, insieme a lei, anche le immancabili critiche all’aspetto fisico gravato da qualche chilo di troppo.

Oltre allo specchio che sconfessa difetti e difettucci, il giudizio severo della propria forma fisica chiamata a liberarsi da pesanti strati di stoffa è demandato alla bilancia, strumento che però non è sempre utilizzato nel modo migliore. Il sito Goodhousekeeping ha elencato sette errori che spesso sono commessi da chi affida allo strumento il verdetto incontrovertibile: conoscerli può aiutare ad evitarli, a far dormire sonno tranquilli a chi crede sbagliando di essere ingrassato e ad allertare i convinti che pur mangiando non ingrassano mica…

Bilancia, gli errori da evitare per pesarsi correttamente

1. Pesarsi dopo aver fatto la doccia. Il peso oscilla per tutto il giorno a seconda delle attività e di ciò che si mangi. Pesarsi dopo aver fatto la doccia è un errore perché, come afferma il dottor Keith Kantor, nutrizionista e CEO del programma NAMED (Nutritional Addiction Mitigation Eating and Drinking), “la tua pelle è il più grande organo del corpo e assorbe facilmente ogni liquido”: “Dopo una nuotata o una doccia, il tuo corpo può assorbire da 1 a 3 tazze d'acqua, aumentando il tuo peso reale di qualche chilo”, avverte l’esperto.

2. Non basarsi sulla propria media settimanale. Il dottor Spencer Nadolsky, medico di famiglia e obesità certificato da Board con RP Health, incoraggia i pazienti a consultare la media settimanale del proprio peso per evitare da picchi: utile, dunque, sarebbe pesarsi almeno una volta a settimana, così da non avere timori inutili se per una volta la bilancia va oltre la normale soglia.

3. Non usare una unità di riferimento a seconda del proprio stile di vita. Il peso segnato dalla bilancia non è l’unico parametro a cui fare riferimento: specialmente per gli sportivi che tanto tempo dedicano all’attività fisica, sarebbe utile considerare anche il valore di massa magra e grassa, la percentuale di acqua e l’indice di massa corporea, tutti valori che tanto cambiano il modo di interpretare il peso segnato.

4. Pesarsi su un pavimento di piastrelle. "Se una scala si trova su un tappeto, una piastrella irregolare o un legno, può anche sembrare poco calibrata", afferma Kantor. Una superficie piatta e dura è l'ideale per una corretta lettura.

5. Ingerire molto sodio. L'eccesso di sodio può comportare un aumento di peso, soprattutto se si è esagerato nella cena precedente alla mattina in cui ci si pesa. "Questo è particolarmente vero per cibi veloci, zuppe, cibi fritti, carni lavorate come pancetta, salsicce o salumi", aggiunge il nutrizionista: "I cibi cinesi, giapponesi o tailandesi ti faranno gonfiare a causa dell'alto contenuto di sodio delle salse utilizzate in quei cibi".

6. Il display della bilancia complicato. Altro errore da evitare è affidarsi a una pesapersone complicata che rende difficile l’interpretazione dei dati a causa di schermi troppo piccoli.

7. Non considerare il ciclo mestruale. "Le donne trattengono più liquidi prima dell'inizio ciclo mestruale, dettaglio che  influenza non poco l'aumento di peso fino a 3 chili”, è un altro consiglio dell’esperto.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova costume, guida all’uso corretto della bilancia: gli errori da evitare prima di pesarsi

Today è in caricamento