Lunedì, 12 Aprile 2021

H&M, lockdown "definitivo" per 8 negozi: circa 200 lavoratori a rischio

Il colosso svedese dell'abbigliamento ha intenzione di chiudere otto punti vendita sparsi sul territorio nazionale: alcuni non alzeranno la saracinesca al termine del lockdown, mentre altri seguiranno lo stesso destino tra agosto e novembre

Il punto vendita H&M di Udine (Foto da UdineToday)

Il lockdown imposto per fronteggiare l'epidemia del nuovo coronavirus ha costretto molte attività commerciali ad abbassare le saracinesche, innescando una crisi che ha coinvolto numerosi settori. Tra questi c'è anche quello della moda, che vede coinvolto, in questo momento di difficoltà anche un colosso come H&M, la nota catena di negozi di abbigliamento di origine svedese, che vanta numerosi punti vendita sparsi su tutto il territorio nazionale. Ma alcuni di questi negozi, otto per la precisione, non rialzeranno la saracinesca come avverrà per altri, alcuni resteranno chiusi dopo il 4 maggio e dopo il 18 maggio, altri verranno chiusi in seguito. Un lockdown definitivo che per i lavoratori si traduce in un unico e terribile destino: il rischio di licenziamento

H&M chiude 8 punti vendita: circa 200 lavoratori a rischio

Ad annunciare la chiusura (e non riapertura) dei punti vendita H&M è stato il sindacato UilTucs in una nota, in cui viene specificato quali sono i punti vendita interessati e i lavoratori che rischiano il licenziamento. Degli otto punti vendita per cui è prevista la chiusura, tre non riapriranno neanche dopo la fine del lockdown. Si tratta di due negozi di Milano, uno in corso Buenos Aires e l'altro in via Torino, in cui erano occupati ben 70 dipendenti, insieme a quello di Udine, dove lavoravano 14 persone.

Oltre a questi che non verranno riaperti, nei prossimi mesi è prevista anche la chiusura di altri quattro punti vendita. Il 9 agosto toccherà a quello di Grosseto, con 18 dipendenti, l'8 novembre sarà la volta di quello di Gorizia, dove erano occupate 12 persone, mentre, sempre tra agosto e novembre, chiuderanno i battenti anche i negozi di Vicenza e Bassano (provincia di Vicenza), rispettivamente con 16 e 18 unità operanti. Il totale dei lavoratori a rischio coinvolti in questi sette negozi è di 145 unità, così suddivise:  39 part time, 62 full time, 10 tempi determinati e 34 lavoratori a chiamata.

A questi sette nei giorni scorsi si è aggiunto l'ottavo negozio, quello di via Sparano a Bari, un megastore con circa 50 dipendenti. "Dinanzi a una chiusura – ha spiegato a a BariToday Miriam Ruta, segretario Fisascat Cisl Bari - lo scenario che si prospetta è drammatico. Lo spazio emergenziale metterà sul lastrico tantissime imprese, grandi, piccole e medie. C'è bisogno di un confronto al più presto".  Aggiungendo i circa 50 lavoratori del negozio di Bari ai 145 degli altri sette negozi in via di chiusura, il totale dei dipendenti che rischiano di rimanere disoccupati arriva a sfiorare i 200.

Nei giorni scorsi il sindacato UilTucs ha rilasciato una nota in cui attaccava la decisione presa dall'azienda: "Contestiamo il metodo e il merito della scelta aziendale. Il metodo adottato dall’azienda non è conforme a una buona prassi di corrette relazioni sindacali. Infatti, l’azienda nemmeno nell’ultimo incontro avvenuto di recente aveva comunicato ai sindacati la chiusura dei negozi. A detta dell’azienda, la decisione di chiudere i punti vendita H&M è stata assunta dalla casa madre svedese, affermando che tale scelta si ritiene indispensabile per la continuità degli altri 172 punti vendita. Tale dichiarazione evidenzia che i suddetti negozi erano già soggetti a verifica senza aver mai informato le organizzazioni sindacali. Pertanto, la Uiltucs ritiene irresponsabile l’atteggiamento assunto dai vertici aziendali". 

A pesare sulla decisione di H&M di chiudere alcuni punti vendita è sicuramente il crollo delle vendite, pari al 46%, registrato nel mese di marzo. Un dato in controtendenza con quello globale del primo trimestre 2020 (1 dicembre 2019 – 29 febbraio 2020) in cui era stato registrato un incremento delle vendite dell'8%, pari ad un giro d'affari di circa 5 miliardi di euro.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

H&M, lockdown "definitivo" per 8 negozi: circa 200 lavoratori a rischio

Today è in caricamento