Mercoledì, 3 Marzo 2021

Pensioni, c'è la prima conferma: "Nuova finestra per chi ha 41 anni d'anzianità"

L'ha annunciata il ministro dello sviluppo economico e del lavoro e delle politiche sociali, Luigi Di Maio, nelle comunicazioni al Senato

Prime conferme, dopo le voci e le indiscrezioni. Una nuova finestra per andare in pensione "per chi ha 41 anni d'anzianità", a prescindere dall'età anagrafica. L'ha annunciata il ministro dello sviluppo economico e del lavoro e delle politiche sociali, Luigi Di Maio, nelle comunicazioni, al Senato, sugli indirizzi generali della politica dei suoi Dicasteri.

Quota 100, ultime notizie

Di Maio ha poi ribadito la volontà del governo di introdurre "nuovi canali di uscita più equi e agevoli" per superare la riforma Fornero, garantendo l'accesso alla pensione per chi ha raggiunto quota 100.

Pensioni, chi ha diritto già oggi alla Quota 41

"Voglio confermare - ha aggiunto Di Maio - il mio impegno e quello del governo" a intervenire sulle "frequenti interruzioni della contribuzione che le donne si trovano ad affrontare per accedere alla pensione". Infine, sarà data "particolare attenzione alle pensioni di cittadinanza" per assicurare di portarle al di sopra della soglia di povertà.

Pensioni, ipotesi "superbonus" per arginare quota 100

"Abolire pensioni d'oro"

Altro obiettivo è "abolire le pensioni d'oro. La nostra intenzione è avviare un taglio netto per quelle quelle superiori ai 4-5mila euro" non corrisponedenti ai contributi versati, dice il ministro dello sviluppo economico.

Pensioni, allarme rosso: "Ecco gli effetti della Quota 100

Pd: "Dal governo solo propaganda"

Il governo in materia di pensioni ha fatto finora solo "propaganda". Lo ha detto Debora Serracchiani, capogruppo Pd in commissione Lavoro alla Camera, parlando al convegno promosso dalla Cgil 'Pensioni, adesso risposte concrete'. "Sul sistema pensionistico dal governo non è giunta ancora nessuna proposta concreta, ma solo ipotesi propagandistiche su cui è difficile avviare un confronto. Il Pd incalzerà l'esecutivo per rendere strutturali alcune misure approvate nella scorsa legislatura che stanno già dando alcune positive risposte, allargando le categorie alle quali applicarle a partire dai fasce più deboli come donne, disoccupati, situazioni di disagio sociale".

Pensioni, secondo l'Inps il sistema si regge sul lavoro degli immigrati 

"Mi riferisco, ad esempio, all'Ape volontaria e sociale e ad Opzione donna. Occorre inoltre proseguire nel solco della rivisitazione di alcune parti della Riforma Fornero con un'ulteriore salvaguardia (la nona) e impegnarsi per l'introduzione della pensione di garanzia dei giovani. In ogni caso, qualsiasi intervento non può prescindere da due questioni: il sistema fiscale e il lavoro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensioni, c'è la prima conferma: "Nuova finestra per chi ha 41 anni d'anzianità"

Today è in caricamento